Conte: "Sono preoccupato per la rosa"

Il tecnico interista preoccupato per i numerosi infortuni

by   |  LETTURE 91
Conte: "Sono preoccupato per la rosa"

Antonio Conte ha lanciato un messaggio alla società: c'è bisogno di nuovi giocatori. La squadra nerazzurra è ridotta ai minimi termini a causa dei diversi infortuni che causano diverse assenze pesanti, e si vede.

"Non ho molto da dire ai ragazzi, era la terza partita in sei giorni, stanno dando il massimo, il 200% - ha spiegato - . La rosa è ridotta ai minimi termini, sono preoccupato e non dormo tranquillo. E tra tre giorni a Brescia giocheranno ancora gli stessi.

Dobbiamo fare delle valutazioni con la società" Una situazione non ideale per nessun allenatore, anche perchè l'Inter è in corsa, oltre al campionato, in Champions League e in Coppa Italia: "Sicuramente bisogna cercare di tirare fuori il meglio da tutte le situazione e noi ci stiamo provando.

Inevitabile che stiamo puntando anche su giocatori giovani come Bastoni o lo stesso Esposito, che l'anno scorso giocava e non giocava in Primavera - ha aggiunto -. Per tutto ci vuole una crescita, altrimenti si rischia di bruciarli.

C'è da avere pazienza, ma ripeto: sono un po' preoccupato perché mando in campo sempre gli stessi, con alto il rischio infortunio. Giusto fare valutazioni attente e capire dove possiamo migliorare. Campionato, Champions...

due competizioni molto dispendiose, l'Inter è una squadra importante e non ci si può permettere solo di partecipare" "Giocare ogni tre giorni con gli stessi provoca un dispendio anche nervoso, certo.

Ma ora dobbiamo fare di necessità virtù. E anche noi, con la società, dobbiamo fare valutazioni e capire dove si può fare meglio. Un po' preoccupato lo sono, visto che abbiamo altre quattro gare.

Fa parte di un percorso della squadra, ma anche del club che sta cercando di costruire e fare qualcosa di meglio" Sul pareggio contro il Parma l'allenatore non si ritiene del tutto deluso: ""Occasione mancata? Non dobbiamo guardare gli altri, ma solo noi stessi.

Il primo tempo non è stato ben giocato: il Parma è stato bravo, ma noi li abbiamo facilitati. Basti guardare i due gol, nate da nostre indecisioni. Primo tempo a favore del Parma, il secondo a favore nostro e alla fine meritavamo di vincere"