Sanchez sotto i ferri, tornerà nel 2020

Il cileno è stato operato in mattinata a Barcellona

by   |  LETTURE 127
Sanchez sotto i ferri, tornerà nel 2020

Alexis Sanchez si è operato per curare la lussazione del tendine peroneo lungo della caviglia sinistra rimediata nel match con la sua Nazionale contro la Colombia, dopo un fortuito scontro di gioco con lo juventino Juan Cuadrado.

La decisione è stata presa dopo il consulto dell'attaccante cileno a Barcellona dal professor Cugat. Una scelta che si rifletterà sul gioco e sulla stagione dell'Inter da qui alla pausa invernale: Conte lo riavrà a disposizione nel 2020.

IIlprofessor Ramon Cugat ha già operato il giocatore cileno, sempre alla caviglia, nel lontano 2007, quindi conosce alla perfezione l'articolazione dell'attaccante ed eventuali punti deboli. Nel caso si fosse optato per la terapia conservativa il cileno sarebbe stato fuori circa un mese, con dietro l'angolo però un alto rischio ricaduta.

Si è scelta invece l'operazione, che costringerà il giocatore a uno stop di almeno due mesi e mezzo. Conte potrà riavere il suo attaccante solo a gennaio del 2020 contando anche i tempi di recupero per la forma fisica.

Una brutta batosta per il cileno che sembrava essersi amalgamato bene negli schemi di Antonio Conte, capace di dare una nuova linfa ad un giocatore che veniva da pessime prestazioni in Inghilterra e col morale sotto i tacchi.

I tifosi sperano di rivederlo in campo prima possibile e ovviamente di rivedere le giocate che finora hanno fatto innamorare i tifosi del loro numero 7.