L'Intervista di fcinternews.it a Lukaku 1/2

L'intervista di FCInternews.it al numero 9 dell'Inter, Lukaku

by   |  LETTURE 301
L'Intervista di fcinternews.it a Lukaku 1/2

C'è di tutto e di più nella lunga conversazione che Romelu Lukaku ha avuto con il collega di Rolling Stone. L'arrivo a Milano e la gratitudine verso i tifosi dell'Inter, il suo fermo rifiuto del razzismo, Mandela e molto altro.

Ecco alcuni passaggi: Perché sono così importanti per te le tue radici africane?
"Perché sono un fiero congolese… un fiero belga congolese. Sono molto fiero delle mie origini, del posto da cui vengo.

A casa con mia mamma parlo la lingua dei miei genitori, il lingala (lingua bantu parlata nella parte Nord-Ovest della Repubblica Democratica del Congo, ndr), e a volte anche con mio figlio. Per me è molto importante tenere vive le mie radici, non dimenticare da dove arrivo"

C’è una figura nella storia del Congo, e più in generale dell’Africa, che ami particolarmente?
Se dovessi dire una personalità storica che mi sarebbe piaciuto incontrare è sicuramente Nelson Mandela, per via della sua storia, della lotta all’Apartheid.

Per quanto riguarda il mio Paese d’origine, invece, direi Patrice Lumumba (protagonista dell’indipendenza dal Belgio nel 1960 e primo ministro del Paese per pochi mesi, prima di essere ucciso nell’ambito della feroce lotta per il potere che si era aperta in Congo, ndr), che è stato assassinato, e che avrei tanto voluto conoscere.

Vorrei sapere tutto su di lui, su quello per cui ha combattuto" Dopo il gol al Lecce, il tuo primo all'Inter, cosa hai voluto dire con l'inchino di fronte ai tifosi?
"Sin da quando ho firmato per l’Inter, c’era davvero tanta gente eccitata dall’idea del mio arrivo.

Mi contattavano, mi mandavano messaggi diretti su Instagram, quando sono arrivato a Milano per la prima volta da Bruxelles c’era un sacco di gente che era lì per me. Da subito mi hanno incoraggiato, hanno gridato il mio nome.

Con quel gesto volevo semplicemente ringraziarli per il supporto che mi hanno dato da quando sono qua" Fonte: internews.it