Inter-Dzeko e se la chiave fosse Miranda?

In fase di stallo la trattative per il bosniaco che ora potrebbe arrivare grazie a Miranda

by   |  LETTURE 401
Inter-Dzeko e se la chiave fosse Miranda?

Secondo quanto riferito da fcinternews.it tra Inter e Roma è calato il gelo per Edin Dzeko, con le parti che si sono irrigidite e parecchio sulle proprie posizioni. Da un lato i nerazzurri non intendono spendere più di 12-13 milioni di euro per il cartellino del centravanti bosniaco, che - è bene ribadirlo - va in scadenza tra meno di dodici mesi.

Da parte sua la Roma chiede 20 milioni e non appare intenzionata a fare sconti, dato che risolte le pendenze di bilancio con le plusvalenze, non ha più necessità impellente di monetizzare. Come fare allora per trovare la quadratura e accontentare tutti (Dzeko spinge per andare all'Inter e vuole lasciare i giallorossi)? L'idea sarebbe quella di inserire una contropartita tecnica gradita tra coloro che non rientrano più nei piani nerazzurri.

NUOVA IDEA - Il nome che potrebbe fare al caso della Roma è quello di Joao Miranda, messo in uscita da Antonio Conte e Beppe Marotta nonostante abbia ancora un anno di contratto (3 milioni). La Roma, infatti, oltre a Gianluca Mancini (in arrivo dall'Atalanta per circa 25 milioni) vuole un altro centrale e l'esperto brasiliano potrebbe rappresentare l'uomo giusto.

Per ora siamo ancora nell'alveo dei sondaggi e dei primi vagiti, ma dopo il no dell'Inter alla Roma per Danilo D'Ambrosio quello del brasiliano potrebbe risultare quello giusto. D'altronde anche dall'entourage di Miranda filtra apertura verso una destinazione europea, mentre il ritorno in patria non solletica (declinate le sirene di Flamengo e Fluminense).