Spalletti: "A Napoli sfida difficile, credo a Icardi"

Il tecnico toscano: "L'atteggiamento e la concentrazione sono giuste, ma non è come la partita con la Lazio dell'anno scorso"

by   |  LETTURE 270
Spalletti: "A Napoli sfida difficile, credo a Icardi"

Mancano solo tre punti all'Inter per l'aritmetica qualificazione alla fase a gironi della prossima Champions League. Una vittoria, insomma, per poter programmare il futuro prossimo con tranquillità e maggiori prospettive, anche se la prima sfida per la matematica arriva contro un avversario davvero tosto, il Napoli.

In conferenza stampa Spalletti ha detto: "La Champions non è scontata, andiamo al San Paolo cercando di fare il massimo" Spalletti non vuole fare calcoli ne stare a guardare i risultati delle dirette avversarie (Roma, Atalanta e Milan): "Il comportamento e i pensieri sono quelli giusti - ha aggiunto - poi c'è il campo.

Ma non è come la partita contro la Lazio dell'anno scorso" Poi parlando del suo futuro ha detto: "Il mio futuro è Napoli, la squadra allenata dall'allenatore migliore, Carlo Ancelotti"

Il tecnico ha anche parlato delle parole di Mauro Icardi, che insieme a sua moglie ha espresso più volte la sua volontà di restare all'Inter anche il prossimo anno: "Se ha detto che vuole restare, io gli credo perché è un bravo ragazzo, sincero"

In conclusione ha parlato della vittoria in Coppa Italia della Lazio, che ha eliminato proprio i nerazzurri: "Quando vai fuori da una competizione ti fa male e ti dispiace. Purtroppo può succedere perché la Lazio negli ultimi anni è spesso stata davanti all'Inter.

Per cui ci devi giocare e devi far vedere di essere oltre loro. E' una delle cose che pesano sull'analisi generale essere usciti dalla Coppa Italia"