Bordata di Spalletti a Icardi: "Non fa la differenza"

Sfogo del tecnico durante le interviste post Inter - Lazio

by   |  LETTURE 529
Bordata di Spalletti a Icardi: "Non fa la differenza"

"Discutere con un giocatore per farlo giocare e fargli vestire la maglia dell'Inter è umiliante, per i tifosi che amano e seguono questa squadra. Oggi Mauro Icardi deve stare fuori per come si è comportato, è giusto giochino gli altri"

Parole durissime di Luciano Spalletti al termine della partita persa contro la Lazio. Evidentemente furioso l'allenatore toscano che ha sbottato contro i giornalisti e ha spiegato nuovamente perchè l'argentino non è stato convocato.

"Icardi è fuori per una questione di credibilità. Gli eventi sono sotto gli occhi di tutti e sono facili da leggere" ha continuato il tecnico dell'Inter che non ha preso bene la domanda di un giornalista che chiedeva perchè Icardi non fosse andato nemmeno in panchina: "Da quanto tempo che l'Inter non andava in Champions? E c'era Icardi.

Quante partite abbiamo perso anche peggio di queste con lui in campo? Messi e Ronaldo fanno la differenza, ma ce ne sono pochi come loro. Basta andare a chiedere ad un tifoso dell'Inter se deve essere pregato per indossare questa maglia, è stato umiliante il fatto di dover trattare con un legale.

Umiliante.

"La cosa che conta in un giocatore è la disciplina." Chissà cosa sarà successo nel pomeriggio di venerdì, si pensa che il giocatore non abbia parlato alla squadra e alla dirigenza e questo ha mandato su tutte le furie sia l'allenatore sia la squadra.

" Io devo far giocare chi lo merita. Spingete la parte che volete spingere. E’ una condizione di continuità quella dell’allenatore. Devi essere riconosciuto ed essere credibile, riconosciuto come uno che fa le cose giuste.

Parlate di lui perché volete farvi il vostro film. Doveva stare una partita fuori, ora è di nuovo in gruppo" Chissà cosa succederà adesso.