Guardiola: "City, ho rinnovato per migliorare"



by   |  LETTURE 182

Guardiola: "City, ho rinnovato per migliorare"

Pep Guardiola ha rinnovato con il Manchester City per altre due stagioni. Il nuovo accordo scadrà nel giugno 2023.

Le parole di Guardiola

"Da quando sono arrivato al Manchester City mi sono sentito il benvenuto nel club e nella città stessa, dai giocatori, dallo staff, dai tifosi, dalla gente del Manchester e dal presidente e proprietario.

Da allora abbiamo ottenuto molto insieme, segnato gol, vinto partite e trofei e siamo tutti molto orgogliosi di questo successo. .Avere questo supporto è la cosa migliore che un manager possa avere. Ho tutto ciò che posso desiderare per fare bene il mio lavoro e sono onorato della fiducia che il proprietario e il presidente hanno dimostrato in me.

La sfida per noi è continuare a migliorare e sono molto entusiasta di aiutare il Manchester City a farlo" Soddisfatto il presidente del City Khaldoon Mubarak - "L'estensione del contratto di Pep è il naturale passo successivo in un viaggio che si è evoluto nel corso di molti anni.

È un prodotto della fiducia e del rispetto reciproco che esiste tra lui e l'intero Club. Sono sicuro che tutti i tifosi del City condividano la mia gioia in questo nuovo accordo e nell'anticipare le entusiasmanti opportunità che, con un duro lavoro continuo, ci sono da cogliere.

Tutti al Manchester City sono assolutamente felici che Pep abbia prolungato la sua permanenza con noi e gli auguriamo ogni successo per il resto del suo tempo qui" Guardiola in estate aveva così analizzato la sconfitta contro il Lione e la conseguente eliminazione nei quarti di Champions League.

"Per 20-25 minuti abbiamo faticato a trovare i nostri spazi per attaccare in modo più solido. Nell'ultima parte del primo tempo siamo andati meglio ma in questo tipo di competizione devi essere perfetto e non lo siamo stati.

Adesso siamo delusi, ci riproveremo e un giorno ci riusciremo a superare questo scoglio. Il loro secondo gol? Non voglio parlare di Var, altrimenti sembra che io cerchi delle scuse. Avevo la sensazione che fossimo pronti ma non abbiamo fatto abbastanza.

Abbiamo commesso errori quando attaccavamo nei momenti chiave e provato a coprire i nsotri punti deboli. Ma ne sono usciti i loro punti forti. L'errore di Sterling? In partite del genere non puoi commettere certi errori..." .