Liverpool, Klopp: "Faremo festa coi tifosi"



by   |  LETTURE 319

Liverpool, Klopp: "Faremo festa coi tifosi"

Il Coronavirus ha fermato la corsa del Liverpool, che dopo 30 anni si apprestava a vincere il campionato inglese. Jurgen Klopp per questo non vede l'ora di ripartire, chiudere i conti matematicamente e celebrare il titolo.

"Prima o poi arriverà il giorno in cui avremo il tempo, la possibilità e il permesso di festeggiare insieme ai nostri tifosi e lo faremo. Questo è il Liverpool, è sempre stato un club speciale e lo sarà anche in questo.

Quando sarà, sarà un momento tutto nostro. Quando si potrà, faremo quello che vogliamo, una grande parata" "Dovremo festeggiare la vittoria della Premier League senza i tifosi all'interno dello stadio, ma dovremo essere i migliori al mondo e stare a casa.

Sono sicuro che lo faranno, perché sono dalla nostra parte. Noi li ripagheremo giocando il miglior calcio possibile. Il centro sportivo è stato attrezzato alla grande, abbiamo percorsi ben definiti da seguire, se ti trovi in un punto preciso su un campo e devi andare in bagno impieghi un quarto d'ora a tornare dov'eri, perché ci sono appunto indicazioni molto severe"

Le parole del tecnico del Liverpool

L'allenatore del Liverpool non vede l'ora che riprenda la Premier Legue. Le porte chiuse non rappresentato un problema per il tecnico tedesco che aveva parlato della Bbc dopo che nella sua Germania era ripartita la Bundesliga.

Le immagini della vittoria del Borussia Dortmund, così come quelle delle altre partite del primo weekend,avevano fatto il giro del mondo. Un po' per la voglia di calcio di tanti tifosi in astinenza e un po' per la curiosità di vedere le modalità.

Giocatori in panchina distanziati, esultanze con il gomito e via dicendo. "Tutti abbiamo cominciato a giocare senza tifosi attorno e amiamo il calcio non per l'atmosfera che c'è nello stadio. Dovremo giocare a porte chiuse per qualche mese, si spera, ma questo non significa che il calcio non sia più quel meraviglioso gioco che è.

Spero che in Germania questa ripartenza funzioni e che a un certo punto si possa riprendere anche in Inghilterra. Saremo pronti, non dobbiamo essere al nostro meglio assoluto, ma al nostro meglio possibile, e questo vale per tutte le altre squadre visto che ci troveremo nella stessa condizione.

A prescindere da quando ripartiremo, avremo tutti lo stesso tempo per prepararci e ci faremo trovare nella miglior forma possibile", aveva concluso il tecnico del Liverpool.