Lewandowski: "Meritavo il Pallone d'oro"



by   |  LETTURE 377

Lewandowski: "Meritavo il Pallone d'oro"

Robert Lewandowski ha un solo rammarico dopo questa esaltante stagione "Abbiamo vinto tutto quello che si poteva vincere, sono stato quello che ha segnato di più in tutte le competizioni. Penso che se un giocatore riesce a ottenere così tanto, si meriti il Pallone d'Oro.

Non ci penso più di tanto. Volevo la Champions League, era la mia priorità. E ce l'ho fatta" "Prima della partita con il Barcellona sapevamo che avremmo vinto. C'era così tanta sicurezza che qualcuno parlava di un 5-1 per noi.

Poi è arrivato addirittura un 8-2... Gnabry e Kimmich, prima di giocare con loro, non mi hanno chiesto se avremmo vinto quella partita ma se avremmo alzato la coppa. Io gli ho risposto di sì. L'interesse del Real Madrid nella scorsa estate? Durante quel periodo ho sentito molto l'appoggio del Bayern, che forse in altri momenti era un po' mancato, e ho deciso di dare fiducia al progetto del club"

Karl-Heinz Rummenigge, presidente del Bayern Monaco, ha parlato di mercato e non solo ai microfoni di Tuttosport. "Messi in Germania' Non possiamo pagare un giocatore di quella dimensione. Non fa parte della nostra politica e della nostra filosofia"

"Sentire che può lasciare il Barcellona mi mette anche un po' di tristezza. Ha scritto la storia del club e secondo me dovrebbe chiudere la carriera in blaugrana. Poi ci sono aspetti interni e privati che non conosco e per questo non mi intrometto.

Perisic ha fatto bene, con lui abbiamo alzato tre trofei. Non abbiamo ancora preso una decisione. Ai tempi del Coronavirus dobbiamo valutare bene come comportarci sul mercato: giocare senza spettatori è un problema per tutti i club.

Per Ivan c'è tempo, sono in contatto col mio amico Marotta. Marcelo Brozovic al Bayern? No comment. Sami Khedira? E' un bravo ragazzo, un vincente, ma non stiamo pensando a lui. Tolisso resta, è molto contento e vuole andare avanti con noi.

Alaba rimane? Speriamo di sì" Jurgen Klopp punge il Bayern, dopo la vittoria della Champions in finali ai danni del Psg grazie al gol di Coman, ex juventino ma anche dei parigini. "E' stato un po' fortunato che, in mezzo a tutto il caos con i programmi, il calendario tedesco fosse più adatto alla Champions League.

Al momento è sicuramente una delle migliori squadre in assoluto, sono incredibilmente ben attrezzati. Hanno giocatori di livello mondiale assoluto in ogni posizione e tutti dell'età giusta" Il tecnico del Bayern Monaco Hans-Dieter Flick ha parlato dopo la vittoria in Champions League.

"E' qualcosa che non riesco ancora a comprendere, è merito della squadra. Quando abbiamo iniziato a lavorare insieme a novembre leggevo che non c'era più rispetto per il Bayern Monaco. Negli ultimi 10 mesi abbiamo lavorato in modo sensazionale.

Abbiamo sfruttato anche il lockdown per creare un gruppo ancora più unito. Questo trionfo è merito di tutti, soprattutto dei giocatori ovviamente, ma è la conseguenza di un lavoro fatto insieme", ha concluso l'allenatore di Lewandowski.