Arjen Robben si ritira

L'esterno olandese ha deciso di chiudere definitivamente la sua carriera da calciatore.

by   |  LETTURE 1571
Arjen Robben si ritira

Dopo aver lasciato il Bayern Monaco al termine della stagione appena conclusasi, Arjen Robben ha deciso di chiudere definitivamente con il calcio giocato. E' stato proprio l'esterno olandese a dichiarare questa sua decisione sofferta: "Ho deciso di mettere fine alla mia carriera di calciatore professionista.

Senza dubbio questa è la decisione più difficile che ho dovuto prendere nella mia carriera. Una scelta in cui cuore e mente si sono scontrati duramente. L'amore per il gioco del calcio contrasta con la consapevolezza di non essere più un ragazzo di 16 anni.

Al momento sono in ottima forma e da amante di tanti altri sport vorrei mantenermi così. La mia decisione è permanente, va bene così." Cresciuto nelle giovanili del Groningen, Robben gioca 52 partite con la prima squadra, con uno score di 12 gol e 3 assist.

Nel 2002 viene acquistato dal PSV per 5 milioni di euro circa e, in due anni con i Boeren, Robben lascia il segno, disputando 70 match, segnando 21 gol e 16 assist, vincendo un campionato olandese nella stagione 2002/2003 e 2 Supercoppe Olandesi nella stagione 2002/2003 e 2003/2004.

Nel 2004 arriva il salto di qualità per l'esterno classe 84', che viene acquistato dal Chelsea per 18 milioni di euro. In tre anni con la maglia dei Blues Robben colleziona 106 presenze, segnando 19 gol e fornendo 22 assist ai suoi compagni.

Nel suo palmares arrivano anche 2 Premier League, 1 FA CUP, 2 Coppe di Lega Inglese e 2 Supercoppe d'Inghilterra. Dopo aver disputato tre stagioni ad alto livello al Chelsea, il Real Madrid nel 2007 decide di puntare su di lui, spendendo 35 milioni di euro.

Nei due anni con i Blancos, Robben non convince molto, anche se in 65 presenze riesce a collezionare 13 gol, 14 assist, 1 Liga BBVA e 1 Supercoppa Spagnola. Poi, la consacrazione definitiva al Bayern Monaco. Dopo aver speso 25 milioni di euro per acquistarlo dal Real dove non aveva più spazio, Robben, con la maglia dei bavaresi, diventa uno degli esterni più devastanti del panorama calcistico mondiale, diventando poi un incubo per la maggioranza dei terzini.

Con il Bayern, "l'olandese volante" vince praticamente tutto: 8 Bundesliga, 5 Coppe di Germania, 1 Champions League, 5 Supercoppe di Germania, 1 Supercoppa Europea e 1 Mondiale per Club, scendendo in campo in ben 309 partite, segnando 144 gol e fornendo 101 assist.

L'unico rammarico è quello di essere arrivato ad un passo dal vincere il Mondiale nel 2010 con la sua Olanda, perdendo in finale contro la Spagna per il gol di un altro grande del calcio come Iniesta. Però, diciamo che nella sua lunga carriera, Robben ha potuto togliersi tante soddisfazioni, chiudendo a 35 anni e in bellezza.