Il Bayern Monaco lascia andare Lewandoski

I quotidiani tedeschi hanno parlato di come il Bayern rinunci al polacco per sostituirlo con un attaccante più giovane.

by   |  LETTURE 432
Il Bayern Monaco lascia andare Lewandoski

Robert Lewandoski in questa sessione estiva può partire e dire addio al Bayern Monaco. Dopo gli addii già annunciati di Arjen Robben, Franck Ribery e Rafinha (tutti e tre in scadenza di contratto) un altro che può lasciare Monaco di Baviera è Robert Lewandoski.

Come spiega Kicker, il motivo principale non è dovuta ad una richiesta di essere ceduto da parte della punta polacca bensì di alcune offerte arrivate da PSG e Manchester United che hanno fatto pensare e non poco la dirigenza tedesca.

Al Bayern sono arrivate da entrambe le squadre due offerte superiori a gli 80 milioni di euro, cifra importante per un giocatore comunque classe 88' e che davanti a se ha ancora 3/4 anni di carriera ad alti livelli. Con quei soldi, fa sapere il quotidiano tedesco, la società bavarese investirebbe su un attaccante duttile, forte e soprattutto giovane.

Dopo aver acquistato due terzini giovani come Pavard e Lucas Hernandez (entrambi 23 anni, ndr), il terzo acquisto si tratta di Timo Werner del Lipsia, anche lui 23 anni. In scadenza di contratto nel 2020, il giovane attaccante tedesco è al centro di varie richieste da parte di molti club ma in vantaggio c'è proprio il Bayern, pronto ad offrire sui 50 milioni per portarselo a Monaco di Baviera.

Facendo un paragone tra i due, Lewandoski e Werner sono scesi in campo rispettivamente 45 e 36 volte, segnando 38 e 19 gol e fornendo 13 e 11 assist. C'è da aggiungere che il polacco ha giocato 9 partite in più poichè con il suo Bayern è arrivato a gli ottavi di Champions League mentre Werner ha fatto solo i gironi, giocando inoltre una sola partita su sei disputate da parte del Lipsia.