Cisse', l'ex Lazio che ricattava un compagno "in buona fede"

Il giocatore dice di essere stato in buona fede.

by   |  LETTURE 591
Cisse', l'ex Lazio che ricattava un compagno "in buona fede"

Quattro persone fra le quali l'ex attaccante della nazionale francese e della Lazio, Djibril Cissè, sono stati posti questa mattina in stato di fermo per "tentata estorsione ai danni del centrocampista dei Bleus, Mathieu Valbuena, oggi al Lione.

Secondo i primi elementi dell'inchiesta, Cissè - che aveva firmato quest'anno un contratto con una squadra di dilettanti ma si è poi arreso ai troppi infortuni - sarebbe stato "in buona fede" e dovrebbe in breve essere scagionato.

Gli altri tre sono sospettati di essere i mandanti di un tentativo di ricatto ai danni dell'attaccante della nazionale. Gli avrebbero chiesto denaro affermando di essere in possesso di un video a luci rosse che il giocatore avrebbe girato con la sua compagna.