Icardi: "Al Psg per fare la storia"



by   |  LETTURE 158

Icardi: "Al Psg per fare la storia"

Mauro Icardi a France Football ha parlato della Champions League: "L'obiettivo del club è quello di raggiungere la finale. Se Dio vorrà potrò finalmente sollevare questo trofeo"

Le parole di Icardi

"Questo è il motivo per cui il club ha investito negli ultimi anni.

Siamo a tre partite dal nostro obiettivo e insieme faremo di tutto per invertire la storia dopo gli episodi di Barcellona e Manchester. Mi sono reso conto il giorno del sorteggio che dalla nostra parte non c'era una squadra che avesse già vinto la Champions.

Ma attenzione perché le squadre nella nostra parte del tabellone hanno tutte la nostra stessa ambizione, vale a dire vincere finalmente questo titolo e cambiare il corso della storia" In casa Inter intanto si è voltato pagina e Antonio Conte non molla.

"I numeri parlano chiaro e confortano, questi ragazzi hanno fatto cose buonissime ma sicuramente si può migliorare. Devo fare i complimenti a questa squadra, non stanno mollando, ma non capisco perché all'esterno molti vogliono vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto.

Abbiamo seminato molto in questa stagione e raccolto meno di quanto avremmo potuto" "Mi auguro che il club risolva la grana col Manchester United per poterlo avere anche in Europa League e non solo contro il Getafe.

Sanchez è un'alternativa di grande valore davanti, è importante per noi. Dobbiamo finire il campionato nel migliore dei modi, per i tifosi e per noi. I numeri a fine stagione devono essere importanti per testimoniare il nostro lavoro e da parte nostra c'è l'ambizione di arrivare più in alto possibile.

Non vinceremo il campionato, ma noi non dobbiamo mollare" ha proseguito Conte. "Europa League? E' più facile a dirsi che a farsi. In quella competizione ci sono grandi squadre che hanno ambizione e forza per arrivare fino in fondo.

Noi vogliamo fare il massimo senza porci limiti, ma sapendo che stiamo facendo un percorso di crescita. Già contro il Getafe non sarà semplice, hanno messo in difficoltà Barcellona e Real Madrid perché sono una squadra tignosa, che picchia e si difende molto bassa.

Non è scontato passare il turno, ma arriveremo a quell'appuntamento dopo un periodo estenuante. Mi auguro di arrivarci con tutti a disposizione, perché quest'anno abbiamo avuto tanti problemi tra centrocampo e attacco.

Devo ringraziare giocatori come Borja Valero che ci ha salvato in tantissime situazioni, dando risposte eccezionali quando chiamato in causa"