Domenech: la crisi in Ucraina? Colpa anche dei Bleus

L'ex ct della Francia ha accusato la selezione del suo paese di aver accentuato la crisi Ucraina-Russia.

by   |  LETTURE 713
Domenech: la crisi in Ucraina? Colpa anche dei Bleus

Tutto ad un tratto l'ex allenatore della nazionale di calcio francese, Raymond Domenech, intervistato dal mensile GQ ha detto che la squadra dei 'galletti' avrebbe la sua parte di responsabilità negli eventi che hanno scosso l'Ucraina: dalle manifestazioni di piazza di Maidan fino all'annessione della Crimea alla Russia.

Tutto risale al 19 novembre scorso quando, allo Stade de France, i Bleus superarono l'Ucraina per 3-0 ribaldando lo 0-2 con cui a Kiev vinsero gli ucraini. Appena due giorni dopo, il presidente ucraino Victor Ianoukovitch avrebbe poi chiuso i ponti con l'Europa riallacciando rapporti con la Russia.

"C'è stato il match dell'Ucraina. Quando vedo lo stato in cui abbiamo ridotto l'Ucraina, cavoli, mi dispero. Se solo l'Ucraina avesse vinto... - ha detto Domenech -. Gli ucraini credevano di essere qualificati.

Se ci avessero eliminati, avrebbero avuto una cosa a cui attaccarsi, magari dicendosi 'Andiamo al Mondiale, parliamo d'altro e i russi gli affrontiamo in campo. Involontariamente siamo forse responsabili della crisi in Ucraina".