Palestina alla FIFA: "Israele continua a intimidirci"

Il presidente della Federcalcio palestinese, Jibril Rajoub, ha chiesto aiuto alla FIFA contro Israele

by   |  LETTURE 784
Palestina alla FIFA: "Israele continua a intimidirci"

La Federcalcio della Palestina ha chiesto alla Fifa, la Confederazione Mondiale del calico, di porre fine a quella che viene definita una "occupazione espansionista, razzista e fascista" da parte di Israele.

"Non chiediamo sanzioni per gli atleti israeliani, non vogliamo vederli soffrire come quelli palestinesi, ma ad oggi non ho mai sentito la Federazione israeliana criticare la politica del suo governo", ha affermato il presidente della Federcalcio palestinese, Jibril Rajoub.

Nell'ultima Challenge Cup asiatica Israele ha impedito a 5 suoi giocatori di lasciare il Paese arrestandone un sesto: "Ora basta - ha aggiunto Rajoub a San Paolo per il congresso della Fifa -. Sto parlando dell'occupazione espansionista, razzista e fascista di Israele. Devono capire che non possono sfruttare e allo stesso tempo escludere. È questo che chiediamo, la Fifa deve decidere. Ci devono difendere e proteggere. È il suo compito. Hanno diritto gli israeliani di continuare a intimidirci".

La delegazione palestinese ha inoltre fatto sapere che un suo membro invitato al congresso della Fifa, Mohammad Amassi, non ha potuto raggiungere il Brasile per il divieto impostogli dalle autorità israeliane di lasciare Gaza.