Risultati ottavi di andata Champions League

Cade la Juventus contro un ottimo Atletico. Il City, in 10 uomini, ribalta il risultato.

by   |  LETTURE 252
Risultati ottavi di andata Champions League

Schale 04 2-3 Manchester City (Mercoledi ore 21) Nel primo quarto d'ora, è dominio assoluto del Manchester City che con la qualità dei suoi uomini riesce a giocare senza avere difficoltà. Al 18° passano in vantaggio i citizens passano in vantaggio con "El Kun" Aguero che di destro, assistito alla perfezione dal solito David Silva, batte Farhmann.

Al 37°, grazie all'intervento del VAR, viene assegnato un calcio di rigore allo Schalke per un fallo di mano in area di Otamendi. Sul dischetto va Bentaleb che spiazza Ederson e porta sull'1 a 1 il risultato. Poco più tardi viene assegnato un altro calcio di rigore ai padroni di casa: Fernandinho trattiene Sané (S) in area di rigore e l'arbitro decreta il penalty.

Dagli undici metri va sempre Bentaleb che, con un brivido, insacca il pallone in rete e porta in vantaggio la propria squadra. Nella ripresa continua il pressing offensivo del City, che si rende pericoloso con De Bruyne e Sterling.

Al 67° però, rimangono in 10 uomini i citizens, complice l'espulsione per doppia ammonizione di Otamendi. Al 74° De Bruyne, su calcio di punizione dai 20 metri, tocca la barriera, che devia la palla poco lontana dal palo di Farhmann.

All'85 ci pensa Sané (C) a pareggia la partita: su calcio di punizione dai 25 metri, Sané la piazza sotto l'incrocio, segnando davvero un gran gol. Sembra finita la partita ma il City vuole la vittoria e la ottiene con Sterling, che sfrutta un lancio lungo di Ederson trovando appunto l'esterno inglese che da posizione defilata scavalca il portiere tedesco e porta alla vittoria i suoi compagni.

Importante vittoria per il City, che giocherà il ritorno all'Etihad Stadium. Schalke vicino all'impresa, ma potrà tentare di fare qualcosa di importante al ritorno, che si giocherà il 12 Marzo.

Atletico 2-0 Juventus (Mercoledi ore 21) E' la Juventus che si rende subito pericolosa con varie occasioni. La prima, all'8° minuto, su punizione dai 30 metri: la calcia Cristiano Ronaldo che lascia partire un missile, che viene parato da Oblak, che compie un grande intervento.

Al 12°, su corner, Bonucci non sfrutta al meglio l'assist offerto da Pjanic, tirando di poco fuori la traversa. Al 26° l'arbitro assegna un calcio di rigore ai padroni di casa per un contatto sospetto di De Sciglio su Diego Costa, poi interviene il VAR, che fa notare all'arbitro che il fallo inizia da poco prima dell'area di rigore.

Dunque punizione dal limite per l'Atletico, battuto da Griezmann che di sinistro impegna Szczesny. Nella ripresa, al 50°, su un tocco sbagliato di Chiellini, Griezmann serve in corsa Diego Costa che, spalleggiando con Bonucci, a tu per tu davanti al n° 1 della Juventus, manda il pallone fuori al lato.

Al 53° Koke serve alla perfezione Griezmann che, con il pallonetto, cerca di superare Szczesny che la tocca e la devia sulla traversa, evitando così il gol. Al 69° passa in vantaggio l'Atletico del Cholo Simeone con Morata, che segna dunque il gol dell'ex; ma durano poco i festeggiamenti poichè interviene il VAR, che annulla il gol per una spinta piuttosto plateale di Morata su Chiellini.

Pochi minuti più tardi passa in vantaggio l'Atletico con Jimenez che, sfruttando un rimpallo fortunoso, calcia in porta senza pensarci due volte e trova la rete dell'1 a 0. 5 minuti più tardi raddoppia l'Atletico con Godin: anche qui, al capitano arriva una palla rimpallata e di bicicletta butta la palla in rete.

Nei minuti finali i bianconeri provano almeno a segnare il gol dell'2 a 1 con Bernardeschi che di sinistro violento calcia verso la porta, trovando sempre Oblak che devia. Vittoria anche abbastanza fortunata dell'Atletico che, su due rimpalli, trova due gol.

Juventus invece che, per ribalatare la situazione, dovrà segnare almeno 3 gol. Il ritorno all'Allianz Stadium il 12 Marzo.