Serie A 25a giornata - Gli anticipi del Sabato

La Roma la sfanga all'ultimo minuto con Dzeko. Il Toro torna in corsa per l'Europa League.

by   |  LETTURE 215
Serie A 25a giornata - Gli anticipi del Sabato

Torino 2-0 Atalanta (Sabato ore 15) All'inizio del match sono gli ospiti che producono di più, pressando subito i portatori di palla avversari. Pasalic ha una buona occasione di portare in vantaggio la Dea al 12°, ma la spreca mandando fuori al lato.

Inoltre, Gasperini perde subito Gosens per un problema muscolare e lo sostituisce con Kulusevski al 18° minuto. La miglior occasione nerazzurra la crea un difensore, Mancini, che da posizione defilata calcia, trovando però la deviazione di Sirigu e sul proseguio dell'azione il n°23 dell'Atalanta crossa in area trovando Castagna, che manda la palla di poco fuori.

Dopo un primo tempo molto equlibrato, dove l'Atalanta ha creato di più, il Torino trova il gol del vantaggio con Armando Izzo, che da pochi passi ribatte in porta una deviazione di Berisha. Nella ripresa, dopo neanche 60 secondi, i granata trovano il raddoppio con Iago Falque, che di sinistro incrocia bene e la mette in rete.

I nerazzurri provano a rendersi pericolosi, senza mai riuscirci, grazie anche all'ottima difesa del Torino che concede davvero pochissimi spazi. Per il Torino è la quinta partita consecutiva senza subire gol, 3° vittoria nelle ultime 5 partite.

I granata ora sognano l'Europa più che mai. Male l'Atalanta, che subisce la sua seconda sconfitta consecutiva senza giocare un buon calcio. Entrambe le squadra sono 7° a quota 38 punti. Frosinone 2-3 Roma (Sabato ore 20.30) La Roma sottovaluta l'avversario e il Frosinone ne approfitta, trovando subito il gol del vantaggio con Ciano: grave errore di N'Zonzi che in fase di disimpegno la passa a Ciano che si sistema il sinistro e calcia forte, trovando la deviazione rocambolesca di Olsen, mandando la palla in rete.

Continua la buona partita dei ciociari che non si fanno spaventare dalla differenza tecnica che c'è tra le due squadre e continuano a giocare bene a pallone. Alla mezz'ora la Roma la ribalta nel giro di due minuti: al 30° Dzeko anticipa Goldaniga e di prima batte Sportiello; un minuto più tardi El Shaarawy se ne va sulla destra e crossa in mezzo dove arriva Pellegrini che, dopo il tocco del portiere ciociaro, in scivolata mette la palla in rete.

Nel secondo tempo ritmi più bassi da parte della Roma, che cerca di addormentare la gara e di portare a casa così un'importante vittoria, però nei minuti finali succede di tutto. Al 77° esce Manolas in barella, dopo uno scontro con Molinaro, al suo posto Fazio.

Pochi minuti più tardi i padroni di casa trovano il gol del pareggio con Pinamonti, che con freddezza supera Olsen. La Roma non ci sta a perdere punti preziosi e al 95° la decide Dzeko che di coscia devia dentro la porta il cross perfetto di El Shaarawy.

Ottavo risultato utile consecutivo per la Roma, sesta vittoria in otto partire e i giallorossi rimangono ad un punto dal Milan quarto.Ottima prestazione del Frosinone che però non può nulla contro una squadra nettamente più forte e tecnica.