Serie A 24a giornata - Anticipi del Sabato

Dopo 5 partite torna alla vittoria il Cagliari grazie al suo bomber Pavoletti. Il Milan vince lo scontro diretto per la Champions contro l'Atalanta.

by   |  LETTURE 248
Serie A 24a giornata - Anticipi del Sabato

Cagliari 2-1 Parma (Sabato ore 18) Primo tempo abbastanza equlibrato dove però è il Cagliari che crea di più, soprattutto nel primo quarto d'ora. Su calcio d'angolo battuto di Cigarini ci arriva Ceppitelli che di testa la manda fuori di pochissimo sopra alla traversa.

Al 13° Deiola, ex della partita, mette in azione Sepe che riesce a deviare il violento destro del n°27 rossoblù. Al 31° i padroni di casa sono obbligati a fare un cambio per l'infortunio di Luca Pellegrini, sostituito quindi da Lykogiannis.

Dopo un primo tempo quasi interamente in mano al Cagliari, è il Parma che trova il vantaggio con il primo tiro in porta: il marcatore è Kucka che di testa la mette sotto all'incrocio. Nella ripresa prova a raddoppiare subito il Parma con il Inglese, mandando però la palla sul fondo.

Pareggia il Cagliari al 65° con Leonardo Pavoletti: sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti, gli arriva il pallone sul destro e a pochi passi supera senza troppe difficoltà Sepe. 20 minuti più tardi la ribalta il Cagliari sempre con Pavoletti che, con la specialità della casa, stacca più in alto di tutti e di potenza batte di nuovo il portiere classe 91'

Al 90° viene espulso Joao Pedro per doppia ammonizione rimediata nell'arco di 30 secondi con un fallo e poi con le proteste. Torna alla vittoria il Cagliari e torna al gol Pavoletti. Ora i rossoblù sono 14° a quota 24 punti.

Terza sconfitta in cinque partite per il Parma, che vede sempre più lontano il sogno chiamato Europa. Atalanta 1-3 Milan (Sabato ore 20.30) Atalanta che si rende pericolosa subito nella prima parte del match grazie soprattutto ad un ispirato Ilicic che più volte si rende pericoloso con il suo mancino.

Al 13° è il Milan che va vicino al gol del vantaggio con Kessiè che di testa, a due passi dalla porta, spara fuori di poco al lato. Alla mezz'ora passa in vantaggio l'Atalanta con Remo Freuler: grande azione di Ilicic sulla destra che semina il panico e serve poi lo svizzero che tira forte e centrale, Donnarumma non trattiene e la palla finisce in rete.

Pochi minuti più tardi ancora pericolosa la Dea con "El Papu" Gomez che calcia fuori di pochissimo. Nell'unico minuto di recupero concesso trova il pareggio con "Robocop" Piatek che segna un grandissimo gol: il polacco raccoglie un assist dalla sinistra di Rodriguez e con una girata da vero bomber che è anticipa Djimsiti e batte Berisha.

Nella seconda frazione di gara il Milan passa in vantaggio con il primo gol in campionato di Calhanoglu: gran gol del turco che raccoglie un pallone dal limite dell'area avversaria e lascia partite un destro potentissimo, dove Berisha non può nulla.

Al 61° i rossoneri trovano il gol del 3 a 1, ancora una volta con Piatek che di testa anticipa l'uscita di Berisha e mette per la seconda volta la palla in rete. L'Atalanta prova a rimanere in partita sempre con Ilicic che di poco non riapre i giochi.

Vince il Milan che volta 4° in classifica a -1 dall'Inter 3°. Buona prova dell'Atalanta che rimane sempre in corsa per un posto nell'Europa dei grandi.