Serie A 21a giornata - Gli anticipi del Sabato

Pareggio senza gol nel big match Milan-Napoli. Quagliarella entra nella storia: eguagliato Batistuta. Il Sassuolo batte senza problemi il Cagliari

by   |  LETTURE 234
Serie A 21a giornata - Gli anticipi del Sabato

Prima di parlare di Fabio Quagliarella, cominciamo dall'anticipo delle 15 tra Sassuolo e Cagliari. Sassuolo 3-0 Cagliari (Sabato ore 15) Il Sassuolo di De Zerbi, ora orfana di Boateng, schiera Babacar come punta centrale mentre Maran lascia Birsa in panchina.

Partita assolutamente dominata dai neroverdi che trovano il vantaggio con Locatelli che ribatte in rete una respinta corta di Cragno. Al 46°, grazie al VAR, viene assegnato un calcio di rigore ai padroni di casa: Srna tocca il piede di appoggio di Djuricic che cade.

Sul dischetto si presenta Babacar che non sbaglia e porta sul 2 a 0 il risultato. Interessanti le fasi successive al rigore, dove probabilmente Babacar va a spiegare a Berardi perchè ha tirato lui il rigore. Nel secondo tempo non cambia il match e all'87° arriva anche il 3 gol del Sassuolo con Matri, che non segnava in campionato addirittura dalla sfida vinta contro la SPAL, IL 27 Settembre dello scorso anno.

Non cambia molto la classifica: il Cagliari rimane temporaneamente a +7 dal Bologna terz'ultimo, mentre il Sassuolo si porta temporaneamente davanti al Torino, a quota 29 punti (+ 2 dai granata) Sampdoria 4-0 Udinese (Sabato ore 18) Fabio Quagliarella è entrato di diritto nella storia: come Batistuta, è andato per 11 partite consecutive a segno, eguagliando l'argentino.

In queste 11 partite ha segnato ben 14 gol e ora, proprio a Napoli contro il suo ex Napoli, potrà addirittura superare questo record. Tornando alla partita, Giampaolo, senza Ramirez squalificato e Caprari infortunato, schiera Saponara alle spalle di Defrel e Quagliarella.

Nicola schiera di nuovo Okaka titolare, lasciando in panchina Pussetto e Lasagna. Match assolutamente in mano alla Sampdoria che riesce a giocare bene la palla senza troppi problemi, grazie soprattutto ad un atteggiamento passivo dell'Udinese.

Al 31° viene fischiato un calcio di rigore ai doriani per un fallo in area di Behrami. Sul discetto va Quagliarella che non sbaglia e porta in vantaggio la sua squadra. Nella ripresa continua il dominio della Sampdoria che, oltre a non far tirare quasi mai gli avversari, riesce anche a proporsi di continuo in attacco.

Al 56° la Samp ottiene un altro calcio di rigore per un fallo di mano di Opoku. Va ancora una volta Quagliarella che non sbaglia e porta a due il suo bottino personale e il risultato. Al 68° arriva il 3 a 0 doriano, grazie ad una bella azione iniziata dal capitano doriano, combinata poi con Saponara che con un passaggio perfetto manda in porta Linetty che non sbaglia.

C'è anche un momento di gloria anche per Manolo Gabbiadini che torna al gol in Serie A dopo più di due anni. Sampdoria momentaneamente al 5° posto in classifica; Udinese 15esimo temporaneamente a +4 dal Bologna.

Milan 0-0 Napoli (Sabato ore 20.30) Gattuso lancia Cutrone dal 1° minuto e lascia in panchina Piatek. Ancelotti invece schiera Mertens, Insigne, Callejon e Milik tutti insieme, con Ruiz e Zielinski in mediana. Partita piuttosto equilibrata dove i partenopei creano più occasioni da gol.

Infatti è Zielinski il giocatore più pericoloso, grazie anche ai suoi tiri potenti dalla distanza. Gattuso nella ripresa lancia anche Piatek che ha un buon impatto con la partita ma non riesce a segnare. Milan attualmente 4° in classifica. Stop del Napoli che si porta a -8 dalla Juventus, in attesa proprio della partita dei bianconeri contro la Lazio.