Serie A 20a giornata: le partite della domenica

Zapata show a Frosinone con 4 gol. Pareggio con 6 gol tra Fiorentina e Sampdoria mentre il Napoli vince e si porta momentaneamente a -6 dalla Juventus, impegnata lunedi con il Chievo.

by   |  LETTURE 289
Serie A 20a giornata: le partite della domenica

Domenica alle 12.30 la sfida tra Frosinone e Atalanta ha aperto la domenica sportiva, chiusa poi con il big match Napoli-Lazio alle 20.30 Frosinone 0-5 Atalanta (Domenica ore 12.30) Partita dominata dall'Atalanta che grazie ad un incontrastabile Zapata porta a casa 3 punti preziosissimi per la Zona Europa.

La partità però non viene aperta dal colombiano bensì da un altro bomber della squadra, Gianluca Mancini, che arriva a quota 5 gol in questo campionato. Nei minuti finali del primo tempo arriva il raddoppio degli ospiti grazie al gol di testa di Duvan Zapata.

Nella ripresa la partita non cambia e dopo neanche 120° secondi arriva il terzo gol della Dea, siglato grazie ad un gran sinistro di Duvan Zapata. Non finisce qui la strepitosa performance del colombiano che al 64° trova la tripletta perfetta (un gol di sinistro, un gol di destro e un gol di testa, ndr) e porta il risultato sul 0-4.

Al 73° arriva anche il 4° gol dell'attaccante classe 91', chiudendo cosi la partita e portando a 14 gol stagionali il suo bottino personale. Atalanta attualmente 6° con 31 punti, a 2 punti dal 4° posto che significherebbe Champions League.

Il Frosinone invece rimane sempre penultimo in classifica a quota 10 punti. SPAL 1-1 Bologna (Domenica ore 15) Derby emiliano e scontro salvezza quello tra SPAL e Bologna. E' la squadra di Inzaghi che fa la partita, provando più volte a trovare il gol del vantaggio, a differenza di una SPAL più prudente e ordinata in difesa.

Al 24°, su una palla persa da Vicari, arriva il gol del vantaggio dei rossoblù, siglato da Rodrigo Palacio. Nel secondo tempo viene annullato il gol del momentaneo pareggio dei biancoazzurri: all'inizio dell'azione che ha portato al gol Antenucci, il VAR ha segnalato un fuorigioco millimetrico di Petagna.

Poco più tardi ci pensa Jasmin Kurtic a pareggiare i conti, con un gran gol di testa su assist del solito Lazzari. La squadra di Semplici tiene le distanze invariate dal Bologna (4 punti di distanza). La squadra di Inzaghi invece resta nella zona calda della classifica (18° a 14 punti).

Fiorentina 3-3 Sampdoria (Domenica ore 15) Incontro ricco di gol, emozioni e spettacolo quello avvenuto al Franchi di Firenze tra Fiorentina e Sampdoria. Primo tempo tutto viola che passa in vantaggio grazie ad un grandissimo gol di Muriel che, di velocità, astuzia e potenza, punta e supera tutta la difesa doriana, compreso Audero.

Al 39° però si complica la partita della squadra di Pioli: viene espulso per doppia ammonizione Edimilson Fernandes e 5 minuti più tardi arriva il gol del pareggio della Samp, grazie ad una bellissima punizione di Ramirez.

Nella ripresa la Fiorentina tiene in mano la partita e prova a mettere difficoltà alla squadra di Giampaolo, anche avendo un uomo in meno. Al 70° arriva il gol dei padroni di casa siglato ancora una volta da Muriel che, partendo dalla sua trequarti, supera tutti gli ostacoli davanti a se e con un diagonale perfetto batte di nuovo Audero.

All’81° viene assegnato un calcio di rigore alla Samp per un tocco di mano di Vitor Hugo: sul dischetto si presenta Quagliarella che non sbaglia e prima porta il risultato sulla parità. Poi, 4 minuti più tardi, lo stesso Quagliarella porta in vantaggio la propria squadra.

Nell’ultima azione della partita la Fiorentina agguanta il pareggio grazie al gol di German Pezzella. Pareggio che serve a ben poco per entrambe le squadre, a quota 30 punti la Sampdoria e a 27 la Fiorentina. Cagliari 2-2 Empoli (Domenica ore 18) Partita importante per la classifica di entrambe le squadre che si trovano nelle zone basse del campionato.

Dopo aver giocato una partita abbastanza offensiva, il Cagliari trova il vantaggio con Pavoletti che di testa, ovviamente, supera Provedel. Nella ripresa però la partita viene completamente ribaltata dall’Empoli che prima pareggia con Di Lorenzo e 10 minuti più tardi passa in vantaggio con il talento della casa, Miha Zajc.

Sembra ormai chiusa la partita ma, da un lancio lungo di Barella, Farias ne approfitta dell’errore di Veseli e punisce l’Empoli, portando il risultato sul 2-2. Il Cagliari si porta sempre più lontano dalla zona retrocessione (+ 7 dal Bologna).

L’Empoli invece rimane a 3 lunghezze dalla terz’ultima. Napoli 2-1 Lazio (Domenica ore 20.30) Big match della 20° giornata quello tra il Napoli di Ancelotti e la Lazio di Inzaghi. Equilibrio assoluto tra le due squadre che nel primo quarto d’ora si studiano e poi sono i partenopei che prendono il controllo della gara, rendendosi più volte pericolosi.

Al 34° trovano infatti il gol del vantaggio con Callejon, al suo primo gol stagionale. 3 minuti più tardi arriva il raddoppio del Napoli grazie ad un gran gol su punizione di Arkadiusz Milik. Nella ripresa Inzaghi cambia la squadra e butta nella mischia Correa, al posto di Lukaku, e ottiene il risultato che voleva: infatti, su assist dell’argentino, Immobile batte Meret ed accorcia le distanze.

Al 70° la partita viene decisa da un episodio chiave: viene espulso per doppia ammonizione Acerbi, chiudendo cosi a 149 partite consecutive il suo record personale. Il Napoli si porta a -6 dalla Juve che giocherà lunedi contro il Chievo.

La Lazio recrimina l’espulsione e alcuni episodi chiave che potevano portare alla vittoria e rimane quinta temporaneamente a quota 32 punti.