Un giovane astro nascente: Achraf Hakimi.

Arrivato in prestito dal Real Madrid, il giovane terzino marocchino sta mettendo in mostra tutte le sue qualità.

by   |  LETTURE 332
Un giovane astro nascente: Achraf Hakimi.

Per i tifosi interisti, a malincuore, sarà già noto: Achraf Hakimi, nonostante sia un terzino, sta dimostrando di essere un valore aggiunto anche in fase offensiva. Il perché di questa affermazione? Semplice: 4 gol in 5 partite di Champions League e 2 in 12 di Bundesliga.

Motivo per cui questo episodio della rubrica dedicata ai giovani in rampa di lancio, sarà dedicata al terzino marocchino. Achraf Hakimi nasce a Madrid il 4 Novembre 1998. La sua duttilità gli permette di poter giocare anche da difensore centrale, ma è nel suo ruolo naturale da terzino destro(all'evenienza terzino sinistro) che rende al meglio, e come detto, la perfetta dimostrazione è ciò che sta facendo nelle varie competizioni.

Velocità, dribbling e buon tiro gli consentono di essere una minaccia per gli avversari del reparto difensivo avversario. La carriera comincia nelle giovanili delle Merengues, dove a 17 anni viene aggregato alla seconda squadra, la quale milita in Segunda Division, dall'allenatore Santiago Solari.

La fiducia del mister argentino viene ripagata con 2 gol e 8 assist alla prima stagione con il Real Madrid Castilla. Le ottime prestazioni con la seconda squadra consentono al giovane marocchino di approdare un anno dopo nella squadra dei “grandi”, debuttando in Liga Santander contro l'Espanyol l'1 Ottobre e successivamente anche in Champions League contro il Tottenham 16 giorni dopo.

L'attesa per la prima rete non si prolungherà molto, difatti già il 9 Dicembre 2017 mette a segno il primo gol in camiseta blanca nella cinquina rifilata al Siviglia. Il 16 Dicembre arriva il primo trofeo, ovvero il Mondiale per Club conquistato contro i brasiliani del Gremio per 1 a 0, dopo aver sconfitto in semifinale l'Al-Jazira, squadra campione degli Emirati Arabi Uniti, paese ospitante di quell'anno.

Benché non abbia preso parte alla partita, il 26 Maggio 2018 vince la prima Champions League, grazie alla vittoria per 3 a 1 dei Galacticos contro il Liverpool. Per consentirgli più continuità, la dirigenza del Real accorda un prestito biennale con il Borussia Dortmund, dove Hakimi è esploso in tutta la sua qualità.

Il giovane terzino nella prima stagione in maglia giallonera metterà a segno 3 gol e 7 assist, ma è quest'anno che le sue doti da goleador sono inaspettatamente fiorite nelle due sfide di Champions League con Slavia Praga e Inter, segnando 2 gol in entrambe le sfide: nella partita con i cechi ha messo a segno la prima rete a metà primo tempo dopo una sgroppata dalla propria area di rigore, mentre la seconda all'89', sempre dopo una gran corsa, stavolta palla al piede da centrocampo; contro i nerazzurri, dal punteggio di svantaggio per 2 a 0, ha prima accorciato le distanze al 51', poi dopo il gol del compagno Brandt, ha definitivamente ribaltato la partita con il secondo gol al 77'

A fine stagione, molto probabilmente, Hakimi tornerà al Real Madrid. Ci sono già molte pretendenti pronte ad aggiudicarsi il terzino, ma dovranno correre prima che si scateni un'asta, esattamente come corre lui sulla fascia, pronto a segnare.