Un giovane astro nascente: Jadon Sancho.

La poca fiducia di Guardiola l'ha portato al Borussia Dortmund; ora è uno dei giovani più interessanti del panorama mondiale.

by   |  LETTURE 305
Un giovane astro nascente: Jadon Sancho.

Spesso si dice che in Serie A non si vedono troppi debutti dai settori giovanili, che le squadre preferiscono pescare giovani stranieri già affermati, piuttosto che dare il tempo ai propri giocatori di crescere, dando la possibilità di formarsi anche in prestito.

Tuttavia, il Manchester City, squadra che ormai da anni occupa le prime posizioni del campionato inglese, ha dimostrato che anche le squadre straniere commettono gli stessi errori. La dimostrazione è Jadon Sancho. Nato a Londra il 25 Marzo 2000, la giovane ala inglese entra a far parte del settore giovanile del Watford nel 2007, quando gli Hornets militavano in Championship, la Serie B inglese.

Nel 2015 il Manchester City si assicura il diritto alle prestazioni di Sancho, permettendogli di continuare la sua crescita nell'U-18. Per Jadon la prima stagione è relativamente piatta, avendo giocato solo 2 partite con un solo assist, mentre nella seconda ha molte più possibilità di mettersi in mostra fra UEFA Youth League, FA Youth League e Premier League Two, mettendo a segno 20 gol e 7 assist in 33 presenze.

Nell'Estate del 2017 i Citizens lasciano partire Sancho per 8 milioni in direzione Borussia Dortmund. La prima stagione per Sancho non è delle più fortunate, alternando infortuni e panchine, collezionando solamente 12 presenze, 1 gol e 4 assist; bottino che risulta di tutto rispetto considerando le condizioni fisiche durante la fine del 2017 e l'inizio del 2018.

Ben più positiva la stagione 18-19, dove Sancho attirò su di se le luci della ribalta, grazie ai 13 gol e 19 assist in 43 presenze fra Champions League, DFB-Pokal e Bundesliga. L'ala inglese mise in mostra tutte le sue doti da funambolo fra tunnel, veroniche e biciclette, oltre le ottime qualità da velocista.

Al momento Sancho sta mantenendo gli alti livelli della scorsa stagione, avendo già messo a segno 4 gol e 7 assist in 14 presenze, permettendo al Borussia Dortmund di occupare le prime posizioni del campionato tedesco e di lottare per gli ottavi di Champions League.

Come tutti i giovani di cui ho già parlato, ci sono varie squadre di altissimo livello interessate al classe 2000: Real Madrid, Paris Saint Germain e, ironicamente, c'è anche il Manchester City. È ben noto come i Citizens non si pongano problemi a sborsare cifre astronomiche per i giocatori, ma forse, pensandoci bene, Guardiola due anni fa avrebbe dovuto riflettere in maniera più approfondita sul mantenere o meno Jadon Sancho. Ora la stella giallonera costa qualcosa in più di 8 milioni di euro: base d'asta 180 milioni.