VIDEO

Commovente Trap: pensa al padre e piange

Marco Venturini - 18-09-2015 - Letture: 358

E' avvenuto a Pordenonelegge in occasione della presentazione della sua autobiografia

Commovente Trap: pensa al padre e piange

Non solo bisticci linguistici, epiche sfuriate e aforismi destinati a entrare nella storia del calcio e del costume italiano. Giovanni Trapattoni è anche capace di commuovere. E commuoversi.

Lo ha dimostrato nel corso della rassegna 'Pordenonelegge', presentando la sua autobiografia "Non dire gatto". "Il mio ricordo più triste è legato all'esordio al Milan. Non ne parlai con mio padre, temevo si emozionasse troppo. Mi rimproverò per essersi perso la mia prima partita. E non ne vide altre, due giorni dopo morì". E il popolare Trap, come l'intera platea, non riesce a nascondere una lacrima.



Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6