NEWS

Incubo Asprilla: "Vi ammazziamo tutti"

Sergio Stanco - 10-12-2014 - Letture: 10100

L'ex giocatore del Parma coinvolto in un grave episodio di cronaca

Incubo Asprilla: "Vi ammazziamo tutti"

Faustino Asprilla è uno dei classici personaggi che il calcio farà fatica a dimenticare: sia per le sue giocate in campo, sia per le sue bizze fuori. Dalle capriole e i gesti tecnici straordinari dell'attaccante puro, imprevedibile e fantasioso, alle sue relazioni con pornostar, al lancio della sua linea di preservativi e ai suoi problemi con la giustizia. Questa volta, però, è stato suo malgrado coinvolto in un episodio di cronaca.

L'ex giocatore è tornato a vivere in Colombia, nella sua Tulua, dove però è stato preso di mira dal boss locale specializzato nel narcotraffico e nell'estorsione. Uomini di Oscar Dario Restrepo Rosero, detto "El Parron" ("Il Capo", appunto), si sono introdotti incappucciati e armati fino ai denti in casa Asprilla per sequestrare i suoi familiari e minacciare lo stesso Tino: "Se non paghi quello che ti abbiamo chiesto, ammazziamo tutti i tuoi familiari".

Una minaccia che coraggiosamente la leggenda del calcio colombiano ha reso pubblica sul suo account twitter: "Sono preoccupato - ha scritto - Ho passato una vita nel calcio per portare in alto Tulua e la Colombia e ora sono costretto a scappare dalla mia terra. Sono indignato, penso a quante persone subiscano lo stesso trattamento ma nessuno li ascolta". Asprilla ha denunciato tutto anche alla polizia, ma ora teme ritorsioni...

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6