NEWS

La Spagna fa sul serio: addio Ultras

Andrea Bonino - 04-12-2014 - Letture: 1853

Giro di vite della federcalcio spagnola dopo la morte del tifoso galiziano

La Spagna fa sul serio: addio Ultras

Dopo la morte del tifoso galiziano Jimmy, deceduto in seguito agli scontri avvenuti a Madrid prima di Atletico-Deportivo La Coruna (vedi qui), la federcalcio spagnola (la LFP) lancia un segnale fortissimo contro gli Ultras: “le società colluse con loro rischiano la retrocessione”. Un gesto clamoroso ma obbligatorio e dovuto da parte di un Paese che è stufo di vedere immagini come quelle dell’altro giorno e di contare morti e feriti.

Un provvedimento tutt’altro che scontato visto che in Paesi come il nostro le fazioni violente del tifo continuano a farla da padrone. «Stiamo facendo una lista di tutti i club di tifosi che collaborano direttamente o indirettamente con le società, così da poter infliggere sanzioni economiche e non solo. Tali club potrebbero anche ricevere punti di penalizzazione o essere retrocessi», ha detto Javier Tebas, presidente della lega spagnola, che non ha alcuna intenzione di permettere agli ultras di prendere il sopravvento.

«Stiamo consolidando la strategia per eliminare gli ultras dai nostri stadi – ha concluso -. Non so se siamo arrivati tardi, ma mi sento responsabile come presidente della LFP. In ogni caso: meglio tardi che mai». Il primo messaggio è arrivato direttamente dal “Depor”: nessun lutto al braccio nel match contro il Malaga di ieri e nessun delegato della società ai funerali di Jimmy. Un modo per sottolineare come non ci siano collegamenti con le frange violente del tifo.

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6