NEWS

Licenziato dal Barcellona per colpa della carta igienica

Marco Avena - 16-03-2016 - Letture: 640

Aneddoto curioso che riguarda il grande Johan Neeskens.

Licenziato dal Barcellona per colpa della carta igienica

Non sempre la cessione di un calciatore è motivata da una scelta tecnica. Può succedere che un grande giocatore lasci una squadra a causa della carta igienica. Sì, avete capito proprio bene: questo è il curioso aneddoto che riguarda l'ex calciatore Johan Neeskens, mandato via dal Barcellona per colpa di un rotolo di carta igienica.

Lo racconta il libro "Barça Inedit" che spiega che, alla base della cessione dell'olandese, ci fu uno sgarbo che il calciatore fece all'allora presidente Jose Luis Nunez. Il massimo dirigente blaugrana era impegnato a fare i suoi bisogni allo Stadio Rico Perez di Alicante quando, accortosi della mancanza di carta igienica, chiese aiuto al suo giocatore, presente anche lui nelle toilettes, il quale fece finta di nulla e lo lasciò in una situazione alquanto imbarazzante.

Nunez se la legò al dito e promise a Neeskens che lo avrebbe ceduto alla prima occasione. Detto-fatto perché al termine della stagione 1978-1979, il centrocampista fu venduto ai New York Cosmos.

Per la cronaca, Neskens tornò a Barcellona nel 2006 dove vi rimase per due anni nel ruolo di vice allenatore di Frank Rijkaard.

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6