NEWS  

Roma-Fiorentina: si riaccende il caso Salah

Alessandro Cosattini - 22-08-2015 - Letture: 960

L'agente dell'egiziano si scaglia contro i viola


Nuovo capitolo del caso Salah. La polemica relativa all’attaccante giallorosso, che fino allo scorso maggio indossava la maglia della Fiorentina, non sembra finire. E’ ancora una volta l'agente e avvocato di Salah, Ramy Abbas Issa, a incendiare il clima tra le due società.

Così l’avvocato dell’egiziano nei confronti della dirigenza viola: ”Penso che sia giunto il momento per intermediari/agenti/quasi avvocati che non sono collegati a Salah, di smettere di parlare di Salah. E' strano come i vincitori siano silenziosi e i perdenti continuino a parlare... Come per ogni controversia, ci sono vincitori e ci sono perdenti, possiamo guardare solo il calcio in questo momento?" scrive Abbas su Twitter.

Abbas attacca sopratutto Savini: "Forse se i perdenti smettessero di parlare, i tifosi potrebbero dimenticare tutte le promesse non mantenute. Smettetela di fare promesse che non potete mantenere. Non c'è posto per la solidarietà tra i rivali nel calcio. Perché non giocare senza i pali della porta, allora? Chi vorrebbe vedere una cosa del genere?".

Savini, di fatto, aveva commentato il passaggio di Salah alla Roma in questi termini: "Per l'ennesima volta si è persa l'occasione per fare le cose nella maniera giusta. E' passata la sensazione che si può fare tutto: un giocatore firma un contratto, ma poi non si presenta e va in un'altra squadra. In Italia tutto questo sembra normale, ma la vicenda non dovrebbe finire qui”. È finita qui? Solo il tempo potrà dirlo…

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(129)