NEWS

Caso di stato per il gol di Astori: Renzi nella bufera

Sergio Stanco - 07-01-2015 - Letture: 488

Il caso calcistico del giorno sconfina nella politica

Caso di stato per il gol di Astori: Renzi nella bufera

Ormai lo sappiamo bene, il calcio è trasversale e anche potente mezzo di comunicazione e di raccolta di consensi. A volte, però, può trasformarsi in un'arma a doppio taglio da questo punto di vista. E' quello che è successo ieri, ad esempio, quando il Presidente del Consiglio Renzi è finito - suo malgrado - nella bufera per un commento apparso sul suo account twitter.

Galeotto fu il gol non gol di Astori a Udine: Marco Agnoletti, ex portavoce di Renzi a cinguettato: "Stavolta fate fruttare 3 punti il vostro furto" e dal twitter del Presidente è arrivata immediatamente la risposta "Parlare di furto è stravolgimento della realtà", un post cancellato quasi subito ma che non ha mancato di scatenare reazioni inviperite da parte dei tifosi avversari. Il tifo mai nascosto di Renzi per la Fiorentina, acerrima rivale della Juve ha fatto il resto. La Presidenza del Consiglio ha cercato di ridimensionare il "caso" chiarendo che la risposta era stata digitata da Franco Bellacci, collaboratore del Premier che inavvertitamente aveva utilizzato l'account di Renzi. Non a caso il tweet è stato subito cancellato e poi ripostato dall'account di Bellacci. Una spiegazione che, però, non ha placato le polemiche...

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6