NEWS

Caso Maicon: Roma non è una città per "furbetti"

Andrea Bonino - 11-09-2014 - Letture: 4344

Sabatini chiarisce la questione Maicon e chiede rispetto

Caso Maicon: Roma non è una città per "furbetti"

La tanto attesa conferenza stampa di Walter Sabatini è arrivata. I riflettori, ovviamente, erano puntati tutti sul "caso" Maicon, reo di essersi fatto cacciare dal ritiro del Brasile per uno scherzo di cattivissimo gusto, anzi no: per un pesante ritardo all’allenamento. Il direttore sportivo giallorosso a Trigoria ha fatto un po’ di chiarezza chiedendo più rispetto per il terzino: «Maicon? Sono costretto a fare un preambolo – ha detto il dirigente romanista -. Per venire alla Roma ha rifiutato una cifra significativa che ha lasciato per strada, accettando un’offerta più modesta da noi. Quando leggo che fa il furbetto non resisto, perché per venire da noi ha rinunciato a tanti soldi. Una scelta molto difficile da vedere di questi tempi e che gli fa onore».

Poi difende il giocatore a spada tratta tirando qualche stilettata al Brasile: «Lui è stato un campione e continua ad esserlo. A parte qualche eccesso del suo modo di essere che noi possiamo tollerare, va lasciato tranquillo perché si allena e non dice mai una parola. Soffre e gioca sempre con il gruppo e per il gruppo. L'anno scorso ha giocato 28 partite d'altissimo livello, è andato in campo giocando anche in condizioni disastrose dal punto di vista fisico facendo un figurone. Sto parlando di un campione che va trattato con la dignità che merita, e che ora sta bene».

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6