NEWS

De Rossi perde le staffe: insulti razzisti a Mandzukic

Alessandro Cosattini - 25-01-2016 - Letture: 513

Le parole del centrocampista italiano nei confronti del croato

De Rossi perde le staffe: insulti razzisti a Mandzukic

Conclusosi il “caso” Sarri-Mancini, ora c’è una nuova polemica scatenata dalle parole colorite di Daniele De Rossi nei confronti di Mario Mandzukic. L’episodio sarebbe accaduto ieri nel corso della gara tra Juventus e Roma vinta per 1-0 dai bianconeri. Animi caldi, contrasti al limite del regolamento, sfottò e sì, insulti. Non si sono risparmiati proprio nulla i calciatori in campo ieri sera.

Posizionato in difesa da Spalletti nel 3-4-2-1 appena disegnato dal nuovo tecnico giallorosso, De Rossi ha preso in consegna Mandzukic sin dai primi minuti di gioco. Croato francobollato dal difensore italiano, con fisico e parole.

Farà discutere, e già lo sta facendo, quanto avrebbe detto De Rossi nei confronti di Mandzukic, in un labiale pescato nel primo tempo: "Sta muto, zingaro di me***" le parole del giocatore della Roma nei confronti del collega della Juventus. Ma per una volta il responsabile rischia di restare impunito. Il regolamento della Figc al riguardo, infatti, parla chiaro: la prova tv invocata da più parti nei confronti di De Rossi e che potrebbe costargli una squalifica di parecchie giornate per insulti razzisti, non sarebbe applicabile. Nell'articolo 35 del Codice di Giustizia Sportiva si parla di applicabilità "limitatamente ai fatti di condotta violenta o gravemente antisportiva o concernenti l’uso di espressione blasfema, non visti dall’arbitro, che di conseguenza non ha potuto prendere decisioni al riguardo".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6