NEWS

Che storia! L'ex Bari che gioca alle Isole Vanuatu...

Marco Avena - 03-03-2015 - Letture: 2678

Ha 26 anni e ha deciso di tentare un'avventura unica.

Che storia! L'ex Bari che gioca alle Isole Vanuatu...

Mauro Boerchio ha 26 anni e dopo una carriera di secondo piano in Italia, con le maglie di Bari (quello allenato da Antonio Conte), Nocerina, Pro Sesto e Savona, ha scelto di ripartire da Port Vila, la capitale delle Isole Vanuatu. Uno dei più bei paradisi terrestri che forse molti di voi neppure conoscono.

"Guardo il panorama che si gode dalla mia camera e vedo un campo da golf e una splendida spiaggia, confine di un mare da sogno", ha raccontato Boerchio come riporta Il Fatto Quotidiano. L'unico pericolo di vestire la maglia dell'FC Amicale non è rappresentato dagli attaccanti locali ma, probabilmente, dalla sismicità. Secondo uno studio del World Risk Report 2013, nessun paese al mondo è vulnerabile ai disastri naturali quanto le Isole Vanuatu.

Boerchio, però, non è l'unico giocatore che proviene dal 'calcio che conta' a militare nell'Amicale: "In Oceania faccio la prima esperienza importante all’estero della mia vita - si legge ancora su Il Fatto Quotidiano -. Era parecchio tempo che cercavo un’avventura oltre confine: in passato c’erano stati alcuni contatti, ma mai nulla di concreto. Quando le speranze sembravano perse è arrivata la chiamata all’Amicale da parte di Marco Banchini, che in passato ha allenato a Vigevano. È stato lui ad allestire il gruppo internazionale composto da nove elementi: ci sono due giovani italiani promettenti come Francesco Perrone e Marco Nasali e ragazzi che hanno giocato nei nostri campionati come Rijat Shala, Miguel Magnoni e Gaspar Lezcano".

Gli obiettivi non sono però di minor importanza da quelle parti perché la squadra delle Isole Vanuatu punta ad alzare la Champions dell'Oceania per poter arrivare alla Coppa del Mondo per club e poter sfidare squadre del calibro di Real Madrid o Boca Juniors. Ma occhio perché Boerchio e l'Amicale se la dovranno vedere tra gli altri con il Suva FC, squadra delle Isole Fiji i cui pali sono difesi da Giacomo Ratto, classe 1986 proveniente da Calcinate che è finito da quelle parti dopo aver militato in una squadra del Nicaragua.

Insomma, quando si dice un calcio sempre più globalizzato. E lui di tornare non sembra proprio averne voglia: "L’Italia rimane sempre nel mio cuore – ha aggiunto – ma la situazione attuale e le varie regolamentazioni penalizzano i giovani, talvolta li costringono a smettere di giocare. In molti casi meglio l’estero".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6