NEWS

Tevez-Milan, Pato svela il clamoroso retroscena

Alessandro Cosattini - 20-12-2015 - Letture: 5526

Il Papero ha parlato del suo passato in rossonero al Sunday Telegraph

Tevez-Milan, Pato svela il clamoroso retroscena

Alexandre Pato potrebbe presto tornare a calcare i campi d’Europa. L’attaccante brasiliano valuta la migliore destinazione possibile e non ha fretta. Retroscena e futuro, l’attaccante si rivela al Sunday Telegraph: “Sono andato a Milano per realizzare i miei sogni, ossia giocare con Ronaldo e Paolo Maldini. Il Chelsea si interessò all’epoca. Quando sono arrivato a Milano ero molto giovane. Giocavo con Ronaldo, Kakà, Clarence Seedorf, Alberto Gilardino, Filippo Inzaghi, ma di spazio ne ho avuto. Dopo i miei primi infortuni, non stavo facendo un buon lavoro. Tornavo da un infortunio e dopo due partite ero infortunato di nuovo, e questo è durato due anni. Avevo bisogno di cambiare squadra“.

Il Papero è tornato a parlare del suo mancato passaggio al Psg, che bloccò la trattativa tra il Milan e il Manchester City per Tevez: “La squadra francese chiamò il mio manager e mi offrì un contratto, ma avevo bisogno di pensare e parlare con la mia famiglia. Il giorno dopo mi chiamò Silvio Berlusconi e mi chiese di restare. Un anno dopo, sono andato in Brasile. Avevo bisogno di tornare indietro. Quando sono tornato in Brasile per giocare, dopo pochi mesi, il mio corpo era perfetto“.

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6