NEWS

Il retroscena: Bonaventura-Milan, tutto merito di...Guarin

Alessandro Cosattini - 11-12-2015 - Letture: 963

A rivelarlo è stato lo stesso centrocampista rossonero

Il retroscena: Bonaventura-Milan, tutto merito di...Guarin

Da due stagioni a questa parte è uno dei giocatori più importanti e determinanti del Milan ma il destino di Giacomo Bonaventura poteva essere a tinte diverse. Nello specifico nerazzurre: l’Inter, infatti, era riuscita ad assicurarsi le prestazioni del centrocampista anticipando i cugini milanisti.

Fredy Guarin: è questo il reale motivo per cui la trattativa saltò all’improvviso. A rivelarlo al Guerin Sportivo, è proprio il diretto interessato: "Alla mattina ero un giocatore dell'Inter, fatta e finita. Da Bergamo siamo partiti col presidente Antonio Percassi e il direttore generale Pierpaolo Marino. Mi voleva Walter Mazzarri".

"Sono sincero: ero contento della cosa, dopo quattro anni di Atalanta andavo in una società più grande - ha ammesso il centrocampista -. L'Inter doveva cedere Fredy Guarin per aprire un posto e invece il colombiano non è stato ceduto. Così al pomeriggio di quel lunedì incredibile ho immaginato che non se ne facesse più nulla".

L’inserimento rossonero nell’affare: "Alle 20.30, però, mi ha bloccato Marino dicendomi che lo aveva chiamato Adriano Galliani e che saremmo andati a Casa Milan. Stavo per ridere, era una situazione pazzesca".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6