NEWS

Galliani lavora al colpaccio: Zlatan 2, il ritorno!

Alessandro Cosattini - 20-03-2015 - Letture: 3237

Galliani e Raiola ieri a pranzo avrebbero parlato anche del futuro dello svedese

Galliani lavora al colpaccio: Zlatan 2, il ritorno!

“Teoricamente Zlatan potrebbe andar via già questa estate ma per farlo ci vuole l'appoggio del club. Quindi in pratica non andrà via perché Ibra è il giocatore più importante del PSG. Un giocatore di un un metro e 96 centimetri, con la tecnica di Messi, il carattere di Mohammed Alì e la forza di Mike Tyson”, queste le dichiarazioni rilasciate da Raiola nell’intervista rilasciata all’Equipe. La prima frase apre uno spiraglio per le estimatrici del gigante svedese: soprattutto a causa della scenata dopo il ko col Bordeaux, i rapporti con la stampa francese e soprattutto l’opinione francese non sono più idilliaci. Qualora Ibra decidesse di lasciare il club parigino, Raiola potrebbe sfruttare l’accaduto per motivare la rottura dei rapporti tra il suo assistito e la squadra della capitale francese. 

E adesso entrerebbe in scena il “condor” Galliani, maestro in questo genere di trattative, soprattutto perché lo svedese ha un contratto in scadenza nel 2016. Il Psg, per evitare il rischio di perdere un tale Ibrahimovic a zero, potrebbe accordarsi con il Milan per un suo ritorno in rossonero. L’ad di via Aldo Rossi può offrire all’attaccante un contratto fino a fine carriera, e per superare il nodo ingaggio potrebbe garantirgli cinque milioni, il resto compensato dalla cospicua buonuscita.

Ecco il motivo per cui il pranzo di ieri tra Galliani e Raiola, avvenuto dopo gli schiaffi di Zlatan al calcio francese, deve insospettire. In teoria i due, affiancati dal cugino di Mino, Enzo, si sono incontrati per perfezionare il rinnovo di Abate, che firmerà un triennale, per Rodrigo Ely, che il Milan vorrebbe riprendersi dall’Avellino, e per sistemare il contratto del portiere della primavera Donnarumma. In pratica tra un boccone e l’altro non potevano fare a meno di parlare del futuro dello svedese. E tra un sondaggio e l’altro chissà che l’ad rossonero non decida di regalarsi, e donare ai propri tifosi e al futuro tecnico rossonero, un pezzo da 90 come lo svedese, in grado di essere sempre devastante in Italia. Ad Ibra spetterebbe il compito di fare da ‘chioccia’ ai giovani italiani richiesti dal presidente Berlusconi

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6