NEWS

Clamoroso: il Milan a Mr. Pink, il magnate cinese delle bevande energetiche

Marco Avena - 10-03-2015 - Letture: 4400

C'è la foto di una firma di Berlusconi.

Clamoroso: il Milan a Mr. Pink, il magnate cinese delle bevande energetiche

Bufala o notizia reale? Secondo il sito rumeno Wowbiz.ro, Silvio Berlusconi avrebbe venduto il Milan a Poe Qui Ying Wangsuo, il multimiliardario cinese conosciuto semplicemente come Mr Pink, dal nome della bevanda energetica a base di Ginseng che sta spopolando in America e che ha conquistato tutte le star hollywoodiane.

La notizia sarebbe rimbalzata dalla Romania perché per tre anni Mr. Pink era stato legato alla modella rumena Monica Gabor. Proprio la Gabor ha annunciato l'accordo: "Complimenti a Mr Pink perché ha firmato con l’ex primo ministro italiano, Silvio Berlusconi, ed è diventato l’azionista di maggioranza del Milan". Secondo il portale rumeno, il miliardario cinese avrebbe acquistato addirittura il 51% del club diventando azionista di maggioranza.

A divulgare le foto della firma sono stati gli avvocati dello stesso Poe Qui Ying Wangsuo, anche se poco dopo è arrivata la smentita. La Fininvest, si legge, "smentisce nel modo più categorico che sia stato raggiunto alcun accordo per la cessione di quote del Milan".

Inoltre, Fininvest "ribadisce peraltro quanto più volte affermato: vari soggetti hanno mostrato interesse per una partnership relativa al Milan, ma le ipotesi riguardano esclusivamente eventuali partecipazioni di minoranza. La Fininvest non è infatti interessata a cedere il controllo della società calcistica".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6