NEWS

Il mercato lascia al Milan due "pacchi" in dono

Sergio Stanco - 03-02-2015 - Letture: 2132

Galliani non è riuscito a sfoltire come avrebbe voluto

Il mercato lascia al Milan due "pacchi" in dono

Vi ricordate il classico ritornello di Galliani: "Non arriva nessuno se prima non va via qualcuno"? Completamente disatteso in questa fase di mercato in cui il Milan ha pensato prima a cogliere le opportunità e a rinforzarsi, e solo poi ha cercato di sfoltire la rosa extra-large che si è venuta a creare. Solo che come spesso accade è sempre difficile convincere i giocatori a lasciare Milanello...

Così, sono rimasti praticamente tutti: Zaccardo, addirittura autore di un gol e di una prestazione pregevole domenica sera contro il Parma, ma anche Pazzini che Inzaghi ha utilizzato per concedere la passerella a Menez contro i gialloblù a risultato ormai acquisito, fino ad arrivare ad Essien (fischiato anche nell'ultima uscita) e Armero (ormai un oggetto non identificato dalle parti di Milanello). Sono soprattutto questi ultimi ad aver bloccato il mercato in uscita del Milan, il primo non riuscendo a trovare destinazione come invece consigliato dalla società, il secondo rifiutando le avances del Genoa e poi decidendo di accettarle quando ormai era troppo tardi. Ma se per il colombiano la speranza è ormai svanita, per il francese ci sono ancora rumors di una potenziale offerta dalla MLS (in particolare da Orlando). Galliani può ancora sognare di sgravare il bilancio di un lauto e ingiustificato ingaggio...

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6