NEWS

Inzaghi sa qual e' il "male" di questo Milan

Sergio Stanco - 08-12-2014 - Letture: 4648

Cocente sconfitta a Genova, il tecnico la commenta così

Inzaghi sa qual e' il "male" di questo Milan

Il Milan era in crescita e Inzaghi a Genova si aspettava la classica prova di maturità dal suo Milan. Che, però, non è arrivata, come lo stesso allenatore rossonero ha ammesso dopo la partita ai microfoni di Sky: "Io sapevo che per ricostruire ci sarebbero stati alti e bassi, penso che le prestazioni ci siano sempre state, perché non si può dire che non cerchiamo di giocare che non lottiamo su ogni palla. Oggi forse ci è mancato un po’ di cinismo davanti alla porta per passare in vantaggio e per metterci in una posizione in classifica che sarebbe stata molto vantaggiosa. Questo è il calcio, probabilmente questa squadra ha bisogno anche di queste partite certe volte per migliorare ancora di più. Ne faremmo anche a meno, però a volte anche da sconfitte del genere si può trarre qualcosa di positivo per la nostra crescita".

Il problema per Pippo è più psicologico che tecnico-tattico: "Menez ha un bell’atteggiamento durante gli allenamenti - ha continuato ai microfoni di Sky - Dispiace, però non mi piace dare colpe. Dobbiamo cercare di giocare, chiaro che oggi sarebbe stato un salto di qualità, anche per la nostra classifica, importante, però questo è un campo difficile, non a caso il Genoa è terzo, ha battuto la Juve. C’è un po’ di rammarico per non essere andati in vantaggio, forse lo avremmo meritato nei primi 20 minuti, però poi complimenti a loro. El Shaarawy e Honda hanno giocato nella posizione in cui hanno sempre fatto bene. Chiaramente l’aggressività dei giocatori del Genoa, il fatto che questo campo non ci permettesse il nostro solito palleggio, perché era difficile giocarci… a volte ci sono anche gli avversari. Penso che loro abbiano dato tutto quello che avevano. Abbiamo avuto un paio di occasioni importanti, se passi in vantaggio è tutta un’altra partita. Poi il Genoa stava facendo una buona partita, ma non era quasi mai pericoloso, era pericoloso sui calci d’angolo, lo sapevamo e purtroppo abbiamo pagato questa ennesima ingenuità su calcio d’angolo che ha indirizzato la partita. Poi abbiamo cercato di reagire, abbiamo anche avuto due buone palle con Bonaventura. Il primo tempo, secondo me, l’abbiamo fatto molto bene, chiaro che bisognava andare in vantaggio. Forse nel secondo tempo ci siamo un po’ allungati, però abbiamo cercato in tutti i modi. Accettiamo il verdetto del campo, facciamo i complimenti al Genoa. Chiaramente nel momento in cui dobbiamo fare quel salto ci manca ancora qualcosa, però rimbocchiamoci le maniche, già domenica avremo il Napoli, sarà subito un altro banco di prova importante".

La notizia positiva di giornata è il ritorno di Montolivo dal 1': "Siamo contenti per il recupero di un giocatore molto importante dopo sei o sette mesi. Devo dire che ha tenuto bene la partita, ha fatto una buona gara, dopo tanto tempo, ho voluto farlo partire perché volevo vedere la sua condizione, mi aveva convinto in allenamento, ha fatto un’ottima gara, ha fatto anche due o tre inserimenti importanti, è stato bravo nel palleggio, non ha avuto paura. Siamo contenti e sicuramente ci darà una grossa mano". Se lo augurano anche i tifosi rossoneri...

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6