NEWS

Altro che Inzaghi. Il Milan è stato ad un passo da un mago serbo

Andrea Bonino - 11-11-2014 - Letture: 1669

Svelato un retroscena per la panchina rossonera. Prima di Pippo...

Altro che Inzaghi. Il Milan è stato ad un passo da un mago serbo

Filippo Inzaghi deve ringraziare la sorte. Dopo l’esonero di Clarence Seedorf, Galliani e Berlusconi hanno cercato di portare sulla panchina rossonera diversi allenatori con più esperienza di SuperPippo ed un curriculum decisamente più lungo. Per fortuna dell’ex bomber hanno rifiutato tutti e alla fine i rossoneri si sono trovati la soluzione in casa. 

Prima è toccato ad Unai Emery, che alla fine ha scelto di rimanere a Siviglia dopo il trionfo in Europa League, poi a Roberto Donadoni, blindato in estate dal Parma nonostante l’esclusione dalla stessa competizione per irregolarità finanziarie a favore del Torino. Ma a Milanello hanno rischiato di parlare serbo. Per fortuna che Vahid Halilhodzic, non convinto del progetto che stava nascendo, ha rifiutato l'offerta consegnando ad Inzaghi lo scettro della squadra.

«Ho avuto diversi contatti con il Milan, un club leggendario che è nel top del calcio europeo», ha detto colui che ai Mondiali ha guidato l’ottima Algeria portata sino alla storica conquista degli ottavi di finale persi contro la Germania campione del mondo. Ora, dopo aver rassegnato le dimissioni all’indomani della rassegna brasiliana, allena il Trabzonspor in Turchia. Una scelta di cui s’è pentito: «Mi dispiace non aver accettato la loro offerta per allenare il club». 

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6