NEWS

Un Milan d’esportazione in Cina: Berlusconi ci prova…

Sergio Stanco - 27-10-2014 - Letture: 2211

Incontro d’affari ieri a San Siro

Un Milan d’esportazione in Cina: Berlusconi ci prova…

Che il Milan si voglia aprire ai mercati esotici è un dato di fatto, così come sicuro è che servano capitali freschi (e ingenti) per perorare le strategie di sviluppo disegnate da Barbara negli ultimi anni. C’è il capitolo stadio a lungo termine e il mercato nel brevissimo periodo che reclamano risorse. Ma non solo…

Già, perché i Berlusconi starebbero cercando di promuovere il brand sui mercati "emergenti" (anzi verrebbe da dire gli unici che in questo momento crescono...). E siccome Casa “Milan è una delle sedi più belle che una società di calcio abbia mai fatto” (Silvio docet) perché non esportarla? Questa potrebbe essere una delle tante idee in cantiere secondo il Corriere dello Sport, che l’ha legata ad una visita di cortesia registrata ieri a San Siro, dove ad assistere alla partita al fianco del management rossonero c’era il magnate di Hong Kong Richard Lee.

Il ricco uomo d’affari ha già avuto diverse partnership con società italiane come Ferrari e Moschino e la prossima potrebbe essere il Milan. Difficile che possa diventare il Thohir rossonero, anche perché proprio Berluscono qualche tempo fa aveva chiarito “Non venderò il Milan ad uno straniero, ma neanche ad un italiano”. Le forme di partnership, però, potrebbero essere diverse, di sicuro oggi se ne parlerà in maniera più approfondita. Il quotidiano romano, comunque non esclude la disponibilità da parte della prorpietà di una la cessione (parziale) della società (si parla di un massimo del 30%)

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6