NEWS

Robinho rischia grosso: stupro ai tempi del Milan

Marco Avena - 22-10-2014 - Letture: 3842

Il giocatore brasiliano accusato di nuovo di stupro di gruppo

Robinho rischia grosso: stupro ai tempi del Milan

Il lupo perde il pelo ma non il vizio, dice un famoso adagio. Già, perché quando nel 2009 giocava al Manchester City, Robinho fu arrestato e poi rilasciato su cauzione con l'accusa di stupro. In un secondo momento il brasiliano fu prosciolto, ma quella vicenda fece scalpore.

Così come fa scalpore la nuova accusa. Nel gennaio 2013, quando Robinho militava nel Milan (oggi veste la maglia del Santos, ndr), il giocatore fu riconosciuto da una giovane ragazza brasiliana mentre cenava in un ristorante e, dopo aver riportato la moglie a casa al termine della cena, avrebbe concluso la serata in compagnia della allora 23enne e di altri due uomini. I tre avrebbero abusato della giovane, stando alle accuse, ma la ragazza avrebbe sporto denuncia solo 6 mesi fa.

Il pm di Milano, Stefano Ammendola aveva chiesto l’arresto del giocatore, negato, però, dal gip Alessandro Simion. Oggi, l’indagine è stata riassegnata ad Alessia Miele. Robinho (è da verificare se sia colpevole, ndr) non può però essere raggiunto da un mandato di arresto internazionale, poiché il Brasile non ha accordi di questo tipo con l’Italia.

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6