NEWS

"Zac" consacra Montella sulla panchina del Milan

Marco Avena - 09-11-2016 - Letture: 806

Ma dice che il suo Milan era più vecchio e con più qualità.

"Zac" consacra Montella sulla panchina del Milan

Qualcuno ha visto delle similitudini tra il Milan di Alberto Zaccheroni, che nella stagione 1998/99 vinse lo scudetto, e quello attuale targato Vincenzo Montella.

"Qualche similitudine c’è ma la mia squadra era molto più vecchia, alcuni giocatori erano nel finale della carriera", ha detto Zaccheroni.

Inoltre, "Aveva più qualità. E avversari più forti: la Juve di Lippi, la Fiorentina di Rui Costa e Batistuta, il Parma che vinse Coppa Italia e Coppa Uefa, soprattutto la Lazio di Cragnotti. Erano gli anni delle sette sorelle: oggi la peggiore di quelle sette squadre se la giocherebbe con la Juve".

"Vincemmo per la grande voglia di riscatto. Il Milan veniva da un decimo e da un undicesimo posto. Me lo ricordo, c’era gente che considerava Albertini, Boban, Weah, Maldini giocatori finiti".

E di Montella ha detto: "A me piace molto. Ricordo le sue prime da allenatore, io ero in Giappone e le guardavo. Mi è piaciuto subito perché ha passione, gioca un calcio propositivo, mette i giocatori al posto giusto. Per un allenatore è la prima cosa: massimo uno-due calciatori fuori ruolo, i più forti sempre al loro posto".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6