NEWS

Caressa con la Juve: mia figlia sa cos'e' la prospettiva

Marco Avena - 09-02-2015 - Letture: 1726

Il direttore di Sky Sport 24 risponde a Galliani.

Caressa con la Juve: mia figlia sa cos'e' la prospettiva

L'uscita con cui l'ad rossonero Adriano Galliani ha tentato di giustificare la disattenzione dei suoi sul gol di Tevez che ha dato il 'la' al 3-1 della Juventus sul Milan, ha incassato anche la secca risposta di Fabio Caressa, direttore di Sky Sport 24 che juventino non è.

"C’è stato un tweet del Milan che dice che la linea tracciata da Sky in questo caso, non dalla Juventus, non sarebbe parallela - ha commentato Caressa -. Guardate il taglio dell’erba: il taglio dell’erba è parallelo, ma non è parallelo nell’immagine, perchè la linea parallela si muove. Sono fresco perché l’ho spiegato a mia figlia, che però fa le medie, quindi non è tanto difficile, si chiama prospettiva: il punto di vista è centrale, quindi c'è la focalizzazione del punto davanti a voi e poi c'è la prospettiva. E' un fatto puramente geometrico".

"Produzione tecnica significa la produzione tecnica televisiva, - spiega poi Caressa -, ovvero posizionare le camere, mettere le camere e i cameraman. Poi sono i broadcaster che forniscono i registi, 6 Sky, 3 Mediaset, RTI e uno Rai per le 10 partite del campionato. Il regista, per esempio, ieri era un regista Sky, non è quindi la Juventus che sceglie o non sceglie di mandare quelle immagini, come non è il Milan che sceglie di mandare o non mandare immagini quando la partita è prodotta in casa del Milan. Mi sorprende che questa cosa non si sappia, forse c’è stata una distrazione. Il posizionamento delle camere è scelto all’inizio dell’anno ed è approvato dalla Lega, quindi sanno dove sono le camere, perché c’è un documento che viene approvato all’inizio dell’anno: allo Juventus Stadium le camere verranno posizionate così".

"Il problema fondamentale, - conclude il direttore di Sky Sport 24 -, è che serve un organo terzo su queste cose. Se la Lega si mette in testa di essere un organo terzo, con un presidente di Lega che fa il commissioner e quando litigano c’è uno della Lega che dice è così o non è così. Oppure se continuano a litigare tra di loro in continuazione, serve che la produzione la faccia un altro, perché non sono in grado di stabilire loro, tra di loro, chi è terzo".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6