NEWS

Tevez vuole 'l'amico' alla Juve e intanto prepara l'addio

Marco Avena - 31-01-2015 - Letture: 3495

Il giocatore ha parlato in un'intervista a Tuttosport.

Tevez vuole 'l'amico' alla Juve e intanto prepara l'addio

"Ho letto che la Juve ha voglia di prenderlo e che c’è interesse nei suoi confronti: è una prospettiva che mi fa felice, perché Osvaldo è un mio grande amico, gli voglio bene e mi piacerebbe che tornasse da noi". Sono parole di Carlitos Tevez che ha concesso un'intervista a Tuttosport di fatto promuovendo l'arrivo del giocatore italo-argentino che con Tevez condivide anche il tifo per il Boca Juniors.

"La nostra è un’amicizia nata l’anno scorso, prima non lo conoscevo. Penso che lui sia un ragazzo buono, che ha il sangue più caldo degli altri - ha aggiunto Tevez -. Ecco perché fa ciò che sente in un determinato momento, poi magari se ne pente, anche se in ritardo. Magari deve imparare a controllarsi un po’. Qui non accade nulla perché in questa squadra non si può scherzare. Alla Juve è la squadra che comanda il tutto, non Conte o qualcun altro. In questa squadra c’è rispetto di tutti per tutti. Ecco perché Osvaldo non potrebbe combinare casini".

Ma Tevez ha anche risposto alla società dicendo che alla fine dei suoi tre anni se ne andrà dalla Juve: "Il discorso per me è chiuso. Quando ho firmato per tre anni con la Juve, ho detto fin dall'inizio, che sarebbe stato il mio ultimo contratto prima di tornare al Boca. Ma nessuno ha commentato nulla. Prima, però, voglio vincere tutto qui".

Poi qualche parola sulla maglia numero 10: "La casacca numero 10 della Juve, per la sua storia, sarà sempre di Del Piero. Io, però, difenderò questa maglia fino alla morte, perché quando la indosso non penso ad alcun numero. Penso, piuttosto, allo stemma della Juventus, che in Italia è grande. Mi dà piacere indossarla e pensare che la responsabilità più grande è difendere lo scudo della Juve, non semplicemente la maglia".

Magari con l'obiettivo Champions League: "Io ci credo, è il sogno di tutti. Pensiamo di poter fare il meglio possibile, di poter proseguire il cammino e dare così tanta allegria alla nostra gente".

E poi la sensazione che Tevez preferisca Allegri a Conte: "Adesso c’è sicuramente più libertà d’azione. Con Conte si giocava in modo preciso: per esempio, con due punte sempre vicine. A lui non piaceva che la punta arretrasse per giocare dietro l’altra. Allegri mi dà la libertà di giocare in tutta comodità: ora faccio quello che sento di voler fare".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6