NEWS

Allegri chiede il regalo di Natale a Marotta e alla Juve

Sergio Stanco - 25-12-2014 - Letture: 3306

Il tecnico bianconero parla a Sky

Allegri chiede il regalo di Natale a Marotta e alla Juve

Il calcio non si ferma neanche a Natale e tanto meno lo fa Sky Sport 24, che offre un palinsesto 24/24h 7/7 e lo fa anche il 25 dicembre offrendo l'intervista in esclusiva ad Allegri che, nonostante lo scetticismo della vigilia, arriva alla sosta in vetta alla classifica e con la qualificazione agli ottavi di Champions conquistata. Il fatto è che il tecnico bianconero non si accontenta: "E' giusto avere l'obiettivo di vincere il campionato - ha detto - Ma il salto di qualità questa squadra lo deve fare in Europa. Dobbiamo acquisire consapevolezza di essere forti e di poter andare avanti. L'ottavo di Champions è riduttivo per un club come la Juventus, non dobbiamo accontentarci. Tolte Bayern, Chelsea, Barcellona e Real Madrid, con le altre ce la possiamo giocare con chiunque".

Il tecnico è tornato anche sulla partita di Doha: "Siamo arrabbiati per come sia finita e per gli ultimi 5' dopo il 2-1 - ha continuato - Ma abbiamo dimostrato che il calcio italiano è di un buon livello. Non è vero come qualcuno vorrebbe far credere che è tutto da buttare, negli ultimi anni abbiamo fatto anche buone cose, ricordo che solo nel 2012 siamo arrivati in finale dell'Europeo. Abbiamo giocato bene, fatto una buona gara contro un buon Napoli, dispiace per come sia finita". E ancora più indietro Allegri è tornato quando ha raccontato di quando la società lo ha contattato per affidargli la panchina: "Una chiamata così non si poteva rifiutare - ha detto - Era una sfida che mi intrigava, appassionante". Qualche parola sui singoli: "Buffon mi ha stupito - le parole di Allegri - quando smetterà sarà difficile trovare uno non dico alla sua altezza, ma un altro da mettere in porta al posto suo. Pirlo? C'è chi vuole mettere zizzannia tra me e Andrea, ma ha 35 anni e devo tenere conto di questo. Lui vorrebbe giocare sempre, ma se voglio averlo fresco devo farlo rifiatare ogni tanto".

Non poteva mancara un riferimento al mercato: "Faremo certamente qualcosa - ha confermato - Ci serve sicuramente un difensore". Chiesto il regalo a Marotta, Allegri ne impacchetta anche uno per il futuro: "Dopo aver allenato 4 anni il Milan - ha concluso - E mi auguro tanti anni alla Juve, il sogno di ogni allenatore è quello di poter diventare CT della Nazionale". Conte è avvisato...

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6