NEWS

Buffon e la campagna del lardo di colonnata

Sergio Stanco - 14-11-2014 - Letture: 856

Il portiere della Juve per una buona causa

Buffon e la campagna del lardo di colonnata

La pioggia, le frane, le alluvioni stanno mettendo in ginocchio il nostro Paese. Una delle zone più in difficoltà, si sa, è quella della Liguria e del Nord della Toscana. Anche Carrara fa parte delle città messe in ginocchio dal maltempo e in cerca di aiuto per risollevarsi. I Buffon, che ha Carrara sono nati, si sono già spesi in passato per la città (Buffon ha rilevato la Carrarese in difficoltà finanziarie) e si sono già dichiarati disponibili ad altre iniziative di solidarietà: "Non ho dubbi che - fosse stato qui - Gigi avrebbe imbracciato una pala e si sarebbe messo a pulire", ha detto la mamma del portiere della Juve.

Ma anche a distanza, e in attesa di poter contribuire anche fisicamente, Buffon qualcosa sta provando a fare: Gigi ha aderito a#MarbleChallenge, l'iniziativa lanciata in rete dai cittadini illustri della Città del Marmo sulla falsariga di #IceBucketChallenge che in America aveva spopolato per raccogliere fondi contro la SLA. Gli ideatori della campagna statunitense usavano farsi un gavettone gelato invitando amici e colleghi a fare altrettanto e poi versare il loro contributo economico per la causa, noi che siamo più casarecci dobbiamo mangiare una fetta di lardo di colonnata. Per ora, del mondo del calcio hanno già aderito Bernardeschi (anche il talento della Fiorentina è di Carrara) e, appunto, Buffon. Speriamo che nessuno pensi alla linea e molti a Carrara e ai suoi cittadini in difficoltà...

 

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6