NEWS

Juventus tormentata tra multe, litigi e acciacchi

Andrea Bonino - 16-10-2014 - Letture: 865

100 mila euro di multa per Vidal che sabato si accomoderà in panchina

Juventus tormentata tra multe, litigi e acciacchi

Continuano ad essere giorni tormentati per la Juventus, ancora infastidita dall’atteggiamento del cittì del Cile Sampaoli. Il tecnico prima ha fatto venire quasi un infarto ai bianconeri facendo scattare l’allarme per il ginocchio di Arturo Vidal, poi ha fatto dietro front schierandolo contro la Bolivia per i successivi 90 minuti. Un’inutile amichevole che l’allenatore cileno poteva tranquillamente risparmiare al centrocampista bianconero che è andato persino in gol.  Ma la diatriba con la “Roja” per il Guerriero è un problema secondario.

In primis deve fare i conti con gli scricchiolii del suo ginocchio operato ed in seconda battuta deve fare i calcoli con un conto in banca più povero. La Vecchia Signora, difatti, gli ha inflitto 100 mila euro di multa per la notte brava finita in rissa alla vigilia del big match contro la Roma. Un episodio che s’è definitivamente concluso con le parole di Allegri dell’altro ieri: «Capita che ogni tanto i ragazzi facciano delle bravate». Ma non è tutto. Sabato sera Vidal molto probabilmente si accomoderà in panchina a Reggio Emilia contro il Sassuolo per ricaricare le pile in vista del decisivo match di Champions contro l'Olympiacos.

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6