NEWS

Allegri scopre un odio diverso dall’altra parte della barricata

Andrea Bonino - 15-10-2014 - Letture: 1836

Tutti contro la Juve

Allegri scopre un odio diverso dall’altra parte della barricata

Quante volte abbiamo assistito alle schermaglie mediatiche tra Massimiliano Allegri e Antonio Conte? Tante. Quante volte abbiamo sentito l’ex allenatore del Milan criticare la Juventus, tacciandola a volte di sudditanza psicologica da parte della classe arbitrale? Diverse. Ma ora che il tecnico è passato dall’altra parte della barricata è tutto diverso: «La cosa che ha fatto più male al calcio italiano dopo Juve-Roma – ha confessato il tecnico bianconero al Corriere della Sera - è che hanno parlato tanto di Rocchi, degli episodi e poco della partita. Silenzio totale sul fatto che sia stata una gara molto intensa, bella da vedere. In Italia si evidenziano sempre le cose meno buone».

Da allenatore rossonero le cose si vedevano sotto un’altra luce: «Tutti dicono il calcio italiano fa schifo, ma nessuno fa niente perché migliori. Tutti dicono gli arbitri italiani sono i peggiori, poi li troviamo ad arbitrare la finale di Coppa del Mondo. Le squadre italiane all'estero prendono rigori dubbi e stanno zitte. Da noi non succede. Le decisioni di Rocchi sono state elevate alla massima potenza perché era Juve-Roma. Le stesse in una partita di medio-basso livello non fregavano niente a nessuno. Così si è persa anche la buona prestazione della Juventus contro la Roma, grande squadra che ha in Totti un giocatore straordinario».

Forse ha avuto ragione Nedved quando ha ripreso il capitano giallorosso facendogli notare che solo chi ha vestito la maglia a strisce bianco e nere può capire: «Ci sono 50 milioni di tifosi: 12 sono della Juve, gli altri del Milan, dell'Inter, della Roma e così via. Tutti sono contro la Juve. Ora me ne rendo conto. Cosa c’è di mio in questo avvio positivo? Il metodo è avere ottimi giocatori che ti facciano vincere le partite. Vidal? Ogni tanto qualche stupidata i ragazzi la fanno». Ultima valutazione sulle rivali: «Il Milan ha perso solo con noi. L'Inter non me l'aspettavo in difficoltà, ma è un'ottima squadra e alla lunga uscirà, come Napoli e Fiorentina. Non è ancora e non sarà solo Juve-Roma».

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6