NEWS

JUVE: E’ gennaio, ma sembra agosto, per essere precisi il 31 di Agosto

Federico Coppini - 03-01-2017 - Letture: 2009

JUVE: E’ gennaio, ma sembra agosto, per essere precisi il 31 di Agosto

E’ gennaio, ma sembra agosto, per essere precisi il 31 di Agosto. Per i tifosi juventini che hanno iniziato come di consueto la mattinata spulciano i social e l’app di tuttojuve, sarà stato come vivere un dejavu del triste epilogo del calcio mercato di agosto.

Oggi come ieri, tiene banco la vicenda Witsel. Juve beffata, magra figura della dirigenza, ennesimo colpo sfumato, questi per grandi linee l’orientamento dei tifosi juventini che ancora schiumavano di rabbia per un mercato estivo che aveva scatenato una fastidiosa sensazione di coito interrotto.

Rispondono invece al grido di Witsel ingrato, mercenario, giocatore con poche ambizioni, i tifosi bianconeri che raggiunto l’orgasmo a colpi di clausola rescissoria, sono passati alla sigaretta diversi giorni prima del 31 di agosto. La tifoseria bianconera è palesemente divisa, un dato di fatto che purtroppo ormai da qualche anno appare palese, indipendente dalla querelle Witsel. Sarà perché ormai, di prendere in giro gli interisti ci si sta stancando, visto le occasioni giornaliere che la società “carton-cina” offre. Sarà che basta osservare i cugini “mezzi “ cinesi che sono passati dal contare le champions con Maldini capitano a portare avanti caroselli mediateci per una supercoppa alzata da capitan Abate, per comprendere, se mai c’è ne fosse bisogno, la terra bruciata fatta nell’ultimo quinquennio.

Sarà anche colpa dell’assenza di rivali che i tifosi juventini si “beccano” fra di loro a colpi di tweet e post, senza esclusioni di colpi. La genesi di questo “dualismo” bianconero parte da lontano, è facile da trovare nella valutazione dell’operato del DG Marotta. Per chi ne loda i colpi Vidal, Pogba, Pirlo e Tevez, c’è ne subito uno che controbatte con Martinez, Elia, Anelka e Bentnder. Per chi ne loda la capacità di giocare in anticipo con i colpi Dybala e Rugani, c’e ne subito uno che rievoca i fantasmi di Van Persie e Draxler. Una lesione del tifo bianconero che si trasforma in rottura quasi insanabile, quindici secondi dopo le dimissioni di Conte.

Al gruppo pro e contro Marotta si aggiungono le cosiddette “vedove di Conte”. Inizia (e ancora oggi non finisce) l’alternanza tra le “vedove” che non riescono proprio a digerire il nuovo “allegro marito” e quelli che più che vedove si sentono delle mogli tradite e come tale non hanno intenzione di perdonare un simile adulterio. In tutto questo per fortuna ci sono cinque scudetti, due coppe Italia, record e su record che riescono ad ammorbidire questa palese tensione. Il doppio mancato colpo Witzel purtroppo non fa che far ritornare in vita le critiche verso l’operato della dirigenza e la difesa a spada tratta della stessa, in questa alternanza dove, chi critica viene visto come il tifoso ingrato che ha troppo velocemente rimosso le pene del post farsopoli, chi invece non smuove nessuna critica passa da tifoso aziendalista che si “accontenta” . Una diatriba di difficile risoluzione, l’unico dato ad oggi difficilmente criticabile è quello che alla Juventus serve un rinforzo al centrocampo, indipendente dall’acquisto di Rincon. Questo lo sanno tutti: vedove e mogli felici, estimatori e detrattori del Beppe bianconero e anche la dirigenza che nel caldo pomeriggio di Vilar Perosa aveva preannunciato l’acquisto di un centrocampista da Juve.

Ecco perché oggi diventa difficile capire il motivo per il quale la strategia per portare Witsel a Torino non sia stata perfezionata già subito dopo la beffa del 31 agosto o in alternativa completamente abbandonata, in modo tale da chiudere in un modo o nell’altro il discorso centrocampista, considerando che, ironia della sorta, seppur per assurdo si riuscisse a strappare un top player a gennaio, questo come tale, avendo giocato già in champions, non potrebbe essere schierato in coppa. Ecco perché ancora oggi a distanza di diversi mesi diventa difficile capire come mai si sia dato il via libera alla cessione di Pogba non avendo già in cassaforte il contratto dei quel famoso centrocampista da Juve preannunciato in pompa magna. Nel frattempo sembra sempre più agosto e lo sarà ancora per diverse settimane, con alternative al centrocampo che spunteranno fuori, giorno dopo giorno, con vedove e mogli pronte a farsi la “guerra” e con i ricordi di Bentnder e Vidal a tenere banco.

Nel frattempo, l’unica cosa certa e inconfutabile è qualcosa che già sapevamo ad agosto: servirebbe un buon centrocampista, uno da Juve...

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6