NEWS

Il papa' di Marchisio racconta l'inferno del figlio

Marco Avena - 10-10-2016 - Letture: 6553

Ecco cosa è successo dopo la rottura del crociato.

Il papa' di Marchisio racconta l'inferno del figlio

La Juve attende il suo principino, ma senza fretta. Dopo la rottura del crociato procede a gonfie vele il recupero del centrocampista bianconero, ma il club di Corso Galileo Ferraris vuole che sia al 100% prima del grande rientro.

Marchisio è reduce da un lungo calvario, un periodo pesante come ha raccontato a Tuttosport il padre-agente del calciatore: "E' il più brutto che ho visto trascorrere a mio figlio. Ero allo stadio e capii immediatamente che Claudio si era rotto il crociato del ginocchio. La prima immagine che mi viene in mente sono le lacrime di mio figlio a causa dei forti dolori al ginocchio quando, una settimana dopo l’operazione, ha saputo che sarebbe dovuto tornare sotto i ferri. E’ la prima volta che l’ho visto piangere. Festa scudetto? Una grossa rinuncia, ma lì Claudio è stato lucidissimo, si era già sintonizzato sul rientro in campo. Teneva alla festa, però la voglia di non rischiare ha prevalso su tutto: 'Basta che uno mi tocchi e siamo da capo. Papà, non rischio', mi disse. Decisione saggia, da parte sua e dello staff".

E saltare l'Europeo è stato un altro momento doloroso: "Saltare l’Europeo è stata un’altra bella botta. Lavori per due anni con un obiettivo, poi sul più bello devi guardare tutto in televisione. Sono cose che succedono nello sport: penso anche a Tamberi, che ha visto sfumare l’Olimpiade. Lui e Claudio si sono anche sentiti. Depressione? Da padre il timore l’ho avuto, soprattutto all’inizio. Claudio, per fortuna, non aveva mai vissuto un periodo così lungo di inattività e mi chiedevo come avrebbe reagito. Si è dimostrato fortissimo. La moglie Roberta è stata fenomenale a 'sopportarlo'. E lui ci ha messo tanto di suo. A pensarci bene, non sono stupito. Se Claudio non si è depresso, è per due ragioni: la famiglia e la Juve. Si è goduto moglie e figli come non aveva mai avuto tempo di fare prima. Nella sfortuna, è stato il lato positivo".

 

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6