NEWS

Lotito fa paura al calcio italiano. La Juve prende le distanze

Marco Avena - 22-09-2014 - Letture: 1785

Juve ancora contro la 'nuova' Federazione.

Lotito fa paura al calcio italiano. La Juve prende le distanze

La Juventus non voleva Carlo Tavecchio a capo della Federcalcio e ancora oggi non perde occasione per attaccare chi ha dato poteri a un presidente come Claudio Lotito, insediatosi con forti poteri dentro alla FIGC.

"Lotito può dire quello che vuole, può dare risposte personali e non mi offendo di certo - ha detto il dg Beppe Marotta -. Ma rimango del mio pensiero e di sicuro posso dire che la mia affermazione relativa a Lotito è che ritenevo pericoloso accentrare un potere su una persona sola".

"C'è la possibilità di crescere con il coinvolgimento di tutte le componenti, all'interno delle quali ci sono fior di dirigenti e di presidenti che possono avere un ruolo importante", ha aggiunto il dirigente bianconero a Radio Anch'io Lo Sport.

"Per noi una delle riforme più importanti riguarda la creazione delle seconde squadre. Noi abbiamo 65 giovani tesserati che giocano altrove. La seconda squadra permetterebbe a questi giocatori di crescere con le metodologie della prima squadra, dove potrebbero giocare con più facilità", ha spiegato rispetto a chi invece vuole le multiproprietà dei giocatori.

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6